Cosa viene dopo una hypercar elettrica (Evija), una sportiva a motore - benzina - centrale (Emira) e un SUV elettrico (Eletre)? Se di nome fate Lotus la risposta è: una berlina 3 volumi. Che fa a meno di ogni tipo di motore a combustione.

Conosciuto per ora con il nome in codice "Type 133" il prossimo modello del nuovo corso della Casa inglese dovrebbe debuttare entro fine 2023, rimpolpando la gamma e andando a sfidare Porsche Taycan e Audi e-tron GT. In attesa del debutto la prossima ammiraglia Lotus è stata avvistata nei pressi del Circolo Polare Artico durante alcuni test. Ecco le foto.

Vestito speciale

Interamente ricoperta da una speciale pellicola creata per celebrare i 75 anni della Casa la berlina elettrica di Lotus, che per alcuni potrebbe chiamarsi Envya, è stata fotografata al centro di un immenso lago ghiacciato, terreno ideale per testare la dinamica e la tenuta delle batterie a temperature estreme. 

2024 Lotus Type 133 foto spia

Test che, a guardare l'ultima foto, è terminato anzitempo a bordo di un carro attrezzi. Che le malelingue si plachino però, perché un guasto può capitare a chiunque e non sappiamo perché il muletto abbia avuto bisogno di un passaggio non previsto.

2024 Lotus Type 133 foto spia
2024 Lotus Type 133 foto spia

Ciò che conta però sono le forme, con l'anteriore che pare sfoggiare lo stesso stile del SUV Eletre e forme spigolose, con coda ben più che accennata. Una linea sinuosa nata per aumentare il più possibile l'efficienza aerodinamica, tema fondamentale quando si parla di auto elettriche. Si nota poi la presenza del lidar alla fine del parabrezza, per gestire i vari sistemi di assistenza alla guida che dovrebbero essere condivisi con Polestar e Volvo, come Lotus facenti parte dell'universo Geely.

Non ci sono foto dell'abitacolo ma l'arredamento dovrebbe riprendere lo stile di quello della Eletre: due sottili monitor davanti a guidatore e passeggero anteriore, uno più grande al centro della plancia per gestire il sistema di infotainment. 

Cabina anteriore Lotus Eletre

Gli interni della Lotus Eletre

Potente o ultra potente

Dal SUV la Lotus Envya, nome ancora tutto da confermare, dovrebbe riprendere anche la meccanica, con batteria da più di 100 kWh a 800 V ad alimentare due motori elettrici (uno per asse) per un totale di 450 kW (612 CV) e 0-100 in circa 4,5". L'autonomia dovrebbe essere di circa 600 km.

Più che probabile poi che Lotus abbia in mente di produrre anche la versione R da 675 kW (918 CV), 0-100 in meno di 3" e 260 km di velocità massima, per un'autonomia di circa 500 km. 

Fotogallery: I muletti della berlina elettrica di Lotus