La Kimera EVO37 continua ad affascinare l’Europa e non solo. Dopo aver soddisfatto i primi clienti in Olanda, Svizzera e Stati Uniti, il marchio di Cuneo ha consegnato l’esemplare numero 2 di 37 allo spagnolo Teo Martin.

La cerimonia di consegna è avvenuta in un contesto molto speciale, ossia al Motor Sport Institute di Madrid, creato e fondato proprio da Martin. L’istituto forma gli ingegneri del domani per il motorsport ed è una vera e propria culla della passione per le due e quattro ruote.

Personalizzata, ma sempre con 505 CV

Come sottolinea Kimera nel suo comunicato stampa, Martin è stato tra i primi cinque clienti che hanno creduto nella EV037 quando questa era solo un bozzetto e un render digitale. Ora, anche il fortunato proprietario può mettersi al volante del suo esemplare, il quale – come tutte le altre vetture di questa serie limitatissima – è stato ribattezzato con un nome femminile.

Kimera EVO37

Kimera EVO37 "Paula"

La nuova creatura ha preso il nome di "Paula", la nipotina del proprietario, e ha un look personalizzato. Esteticamente, la Kimera “spagnola” richiama quella della presentazione ufficiale della EVO37, con una colorazione rosso Kimera e finiture in carbonio, Alcantara antracite e rosso e alluminio fresato in CNC.

Kimera EVO37

Gli interni della Kimera EVO37 "Paula"

Come tutti gli altri esemplari, anche “Paula” è spinta da un 2,1 litri a quattro cilindri in linea con doppia sovralimentazione (turbocompressore e compressore volumetrico) per una potenza di 505 CV e 550 Nm. Al progetto hanno partecipato varie eccellenze italiane, tra cui Italtecnica, Sparco, Pirelli, Andreani – Ohlins e Brembo, oltre a collaudatori di spicco come il due volte campione del mondo di rally Miki Biasion.

Il prezzo di partenza è di circa 480.000 euro.

Fotogallery: Kimera EVO37 "Paula"