Le fabbriche-satellite dell'Est Europa sono spesso diventate impianti di primaria importanza per i brand del Gruppo Fiat prima e di Stellantis poi. Il più importante di tutti è il sito di Tychy, che dopo aver letteralmente motorizzato la Polonia con la 126 è poi diventato la Casa di numerose world car, come Siena e simili, e poi della moderna 500.

Oggi questo stabilimento, uno dei più grandi appartenenti a Fiat prima della fusione che ha dato vita a Stellantis, è stato scelto per sfornare le nuove utilitarie, ossia i B-SUV Jeep Avenger, Fiat 600 e il gemello Alfa Romeo prossimamente in arrivo

La 126 e le world car

La storia della fabbrica oggi nota come FCA Poland SA inizia negli Anni '70, quando Fiat stringe un accordo con la Fabryka Samochodow Malolitrazowych di Bielsko-Biala per realizzare la versione polacca della 126, destinata a un grande successo sia sul mercato interno che in quelli dei Paesi limitrofi.

A tale scopo, oltre a sfruttare la fabbrica già esistente presso la sede della FSM, viene edificato un nuovo stabilimento a Tychy, a sud di Katowize, nella regione della Slesia, che negli anni successivi produrrà anche altri modelli, come la Cinquecento del '92 e la sua evoluzione Seicento, la Uno e le world car Siena e Palio. Questa espansione dell'offerta coincide con il totale passaggio sotto il controllo di Fiat, che nel 1992 rileva lo stabilimento.

Lo stabilimento Stellantis di Tychy

La produzione della Panda 2003 nello stabilimento Stellantis di Tychy

L'evoluzione verso le piccole di rango

Nel 1998 a Tychy inizia la produzione con kit preassemblati dei modelli Bravo, Brava, Marea, Marea Weekend e anche Ducato, che prosegue fino al 2000. Nel frattempo, il sito di Bielsko-Biala cessa di assemblare auto e si trasforma in una fabbrica di componenti e motori, tra cui i turbodiesel 1.3 Multijet.

Lo stabilimento Stellantis di Tychy

Marzo 2021: a Tychy si festeggiano i 2,5 milioni di Fiat 500

Nel 2003, mentre festeggiava i tre milioni di automobili prodotte, la fabbrica di Tychy ha iniziato ad assemblare la moderna Panda, preambolo all'arrivo della 500, giunta quattro anni più tardi sulla stessa piattaforma. Questo coincide con il primo grande aggiornamento dell'impianto, che riceve attrezzature di ultima generazione tra cui oltre 380 robot per la saldatura gestiti da 500 addetti, e che realizza anche la variante Abarth della 500 stessa.

La produzione della fortunata utilitaria "revival" passa in pochi anni dalle 500 unità giornaliere e circa 120.000 l'anno a 750 al giorno e 180.000 l'anno.

Lo stabilimento Stellantis di Tychy

La saldatura automatizzata delle scocche della 500 nel 2007

Fabbrica "di eccellenza"

Sempre nel 2007, in ragione dell'evoluzione tecnologica  lo stabilimento Fiat Auto Poland di Tychy entra a far parte del "World Class Manufacturing", una selezione di attività che si distinguono per la gestione del sistema produttivo con metodi e tecnologie d'avanguardia.

Anche per questo il sito è il primo del Gruppo Fiat Auto ad adottare gli standard ISO 9001 per la gestione della qualità e ISO 14001 per quella ambientale sin dalla metà degli anni '90.

Lo stabilimento Stellantis di Tychy

Le linee di assemblaggio della Lancia Ypsilon

A metà degli anni 2000, Fiat Auto Poland arriva a un ritmo produttivo totale di 350.000 auto l'anno, con un picco di oltre 490.000 nel 2008 quando produce per Ford anche la seconda generazione di Ka su base Fiat 500 e incrementa ancora nel 2009 con oltre 600.000 unità

A seguire, con lo spostamento della Panda a Pomigliano d'Arco (NA), avvia le linee di assemblaggio della Lancia Ypsilon, "ereditata" da Termini Imerese, ma l'anno seguente, con lo stop definitivo alla produzione della Panda, la forza lavoro si ridimensiona di ben 1.500 unità.

Lo stabilimento Stellantis di Tychy

L'avvio della produzione di Jeep Avenger nello stabilimento di Tychy nel gennaio 2023

Lo stabilimento Stellantis di Tychy
Lo stabilimento Stellantis di Tychy

La nuova fase 

Nel 2021, con la creazione di Stellantis, il ruolo di Tychy viene nuovamente rivalutato: l'azienda annuncia infatti un nuovo investimento di circa 200 milioni di euro per una nuova serie di aggiornamenti tesi a predisporre l'impianto per produrre i nuovi modelli destinati al mercato di massa su base CMP ed eCMP.

Si tratta, nello specifico, della Jeep Avenger, la più piccola Jeep mai prodotta e anche la prima a essere disponibile in una variante 100% elettrica, e i suoi gemelli Fiat 600 e Alfa Romeo B-SUV noto con il nome non confermato di Brennero".

fabbriche-40 Vedi tutte le notizie su Fabbriche 4.0

La scheda di Tychy

Inaugurazione 1975
Proprietà Stellantis
Collocazione Tychy, regione della Slasia, Polonia
Superficie complessiva -
Dipendenti impiegati oltre 2.500
Capacità produttiva fino a 600.000 veicoli l'anno
Altre attività -
Modelli attualmente prodotti Fiat 500, Lancia Ypsilon, Jeep Avenger
Modelli storici più importanti prodotti Fiat 126, Bravo, Brava, Uno, Cinquecento, Seicento, Palio, Siena, Panda (seconda generazione), Ford Ka II 
Modelli di prossima produzione Alfa Romeo B-SUV, Fiat nuova 600

Fotogallery: Lo stabilimento Stellantis di Tychy