Se provassimo a immaginare quale possa essere lo stabilimento più grande e moderno di Stellantis, magari di primo acchito penseremmo ai monumentali siti Chrysler in Nordamerica o alle megafabbriche dei partner cinesi. Invece, il primato spetta a quello vicino a Goiana, nello stato brasiliano di Pernambuco, nato appena 6 anni fa.

Le sue caratteristiche peculiari non si limitano all'estensione dell'area occupata, che tocca i 12 milioni di metri quadri con vaste aree verdi e importanti progetti di viluppo della biodiversità, o la capacità produttiva arrivata a circa 1.000 veicoli al giorno e 280.000 l'anno ma comprendono anche un'organizzazione logistica di nuova concezione.

La storia si fa oggi

Il progetto per lo stabilimento pernambucano, ufficialmente "Nuovo Polo Automotivo Jeep" (anche se come vedremo non produce soltanto modelli del marchio statunitense) è stato varato nel 2012 in risposta alla crescente domanda SUV del marchio, favorita in particolare dal successo globale di Renegade, che ha esaurito la capacità della storica fabbrica di Betim, nello stato di Minas Geiras.

copertina-fabbriche-4.0

Vedi tutte le notizie su Fabbriche 4.0

La fabbrica Stellantis di Pernambuco

Costato la bellezza di 2,2 miliardi di euro, il polo di Goiana è stato inaugurato nell'aprile del 2015 con l'avvio della linea di produzione di Renegade a cui si sono poi aggiunte quelle della rinnovata Compass e del pick-up Fiat Toro. Lo scorso marzo il complesso ha festeggiato il primo milione di veicoli prodotti in poco meno di 6 anni e da quest'autunno avvierà la quarta linea di produzione per Commander, il nuovissimo SUV a 7 posti di fascia media derivato da Compass.

Jeep Commander Overland 2022

Una fabbrica piena di fabbriche

La particolare efficienza produttiva del sito si deve al fatto che il comprensorio non ospita soltanto le line di assemblaggio con tanto di pista prova e un Communication Center di 15.000 metri quadri, ma anche le installazioni produttive di numerosi fornitori che producono componenti direttamente in loco, semplificando anche la catena degli approvvigionamenti e garantendo una miglior flessibilità generale.

I fornitori inizialmente coinvolti erano 16 e utilizzavano 17 linee di produzione delle parti (oggi siamo a una ventina) suddivise in 12 diversi edifici i quali occupano nel complesso 270.000 metri quadri e poco meno di 5.000 addetti a cui si sommare gli oltre 3.300 che lavorano negli stabilimenti di assemblaggio FCA e un altro migliaio impegnati nei servizi di contorno. Oggi il totale delle persone che lavorano nel comprensorio ha già toccato quota 14.000.

La fabbrica Stellantis di Pernambuco
La fabbrica Stellantis di Pernambuco
La fabbrica Stellantis di Pernambuco

Progetto verde

Come accennato all'inizio, Il polo di Pernambuco è stato progettato unendo soluzioni avanzate per la produzione e una forte impronta ambientalista: lo studio di architettura che lo ha progettato, lavorando con vari enti e associazioni brasiliane, ha previsto un'area dedicata alla riforestazione di ben 1,8 milioni di metri quadri, e in generale un piano di ripristino dell'ambiente naturale che negli anni è stato compromesso e frammentato da un'aggressiva politica agricola che ha sacrificato grandi aree per la coltivazione della canna da zucchero.

Il progetto include infatti la creazione di corridoi naturalistici con cui sono state collegate tra loro le aree non ancora compromesse della Mata Atlantica, la foresta pluviale, intorno alle quali fa ricrescere la foresta stessa favorendo un recupero della biodiversità di cui la zona era in origine particolarmente ricca.

La fabbrica Stellantis di Pernambuco

Ulteriori 1,1 milioni di metri quadri sono destinati a "zone cuscinetto", ossia aree verdi che collegano quelle già citate con i giardini ornamentali che circondano gli edifici, tra i quali sono state realizzate aiuole per un totale di oltre 500.000 metri quadri. Circa 55.000 alberi sono stati piantati complessivamente in tutto il comprensorio, utile a bilanciare le emissioni di CO2 che non soltanto renda neutra l'attività del polo ma possa anche generare crediti utili a compensare altre attività del Gruppo.

Infine, nel 2020 è stato annunciato un piano di transizione verso l'energia fotovoltaica grazie alla collaborazione tra FCA, il governo dello Stato di Pernambuco e la società di trasporti locali Sada che gestisce anche la logistica all'interno del polo produttivo e ha investito di suo circa 110 milioni di dollari.

La scheda del Nuovo Polo Automotivo Jeep di Goiana

Inaugurazione 2015
Proprietà Stellantis
Collocazione Goiana, stato di Pernambuco, Brasile
Superficie complessiva 12.000.000 di metri quadri incluse le aree naturalistiche
Dipendenti impiegati 14.000
Capacità produttiva 1.000 vetture al giorno, fino a 280.000 l'anno 
Altre attività Pista di prova, Communication Center
Modelli attualmente prodotti Jeep Renegade e Compass, Fiat Toro
Modelli storici più importanti prodotti -
Modelli di prossima produzione Jeep Commander

Fotogallery: La fabbrica Stellantis di Pernambuco