Anche Caterham avrà presto la sua sportiva elettrica. Il brand inglese ha annunciato con un teaser ufficiale la Project V, il suo primo modello a batteria che sarà svelato mercoledì 12 luglio e farà il suo debutto pubblico al Goodwood Festival of Speed sullo stand Caterham il giorno successivo. È il risultato di una collaborazione bidirezionale di filosofie e impegni tra Caterham e Italdesign.

La Casa britannica definisce la Project V come “leggera e divertente da guidare”, nonché come “l’essenza di una sportiva con motore elettrico”. Proclami importanti, quindi, per un modello che rappresenterà una svolta storica per il marchio.

Esclusiva e leggera

La foto teaser mostra la silhouette di quella che sembra una sportiva con motore centrale, con un cockpit sistemato al centro della vettura, una “coda” raccolta e una zona anteriore molto sinuosa e aerodinamica. La Project V, quindi, sarà qualcosa di completamente diverso dalla Seven, il modello più iconico (oltre che l’unico, al momento) dell’intera gamma Caterham.

Caterham Super Seven 2000

Caterham Super Seven 2000

Le prime informazioni sulla Project V sono state anticipate da Bob Laishley, ceo di Caterham, nel corso di un’intervista rilasciata ad Autocar lo scorso autunno. La vettura sarà sviluppata su una piattaforma esclusiva e dedicata al particolare powertrain elettrico a trazione posteriore.

Come promesso dal teaser, la Caterham punterà sulla leggerezza, con un peso contenuto in circa 700 kg, grazie anche ai soli due posti a sedere e alle componenti in fibra di carbonio.

Creata dal Chief Designer di Caterham, Anthony Jannarelly, e caratterizzata da un linguaggio stilistico completamente nuovo per il marchio britannico di auto sportive, la show car Project V sarà prodotta da Italdesign nei suoi stabilimenti in Italia.

Per la pista e non solo

Secondo la Casa, la Project V sarà una sportiva per la pista “20-15-20”. Ciò significa che la vettura potrà essere utilizzata per 20 minuti ad alta intensità sul circuito, per poi fermarsi 15 minuti per una ricarica veloce e successivamente tornare in pista per un’altra corsa di 20 minuti.

È possibile che questa impostazione riguardi solo alcune versioni specifiche della Caterham, mentre altre potrebbero essere più orientate al comfort e all’utilizzo su strada. In ogni caso, sempre stando alle parole del ceo inglese, l’obiettivo del brand sarebbe di produrre almeno 1.000 esemplari all’anno, con un prezzo più alto di una Seven, il quale è attualmente di circa 42-44.000 euro negli allestimenti base.

Fotogallery: Caterham Seven 420 Cup