Tra le novità del Codice della Strada voluto dal Ministro Matteo Salvini si parla anche di ztl, da usare "con il criterio del massimo buon senso". Una critica all'Area C di Milano e alla Fascia Verde di Roma? I pochi dubbi svaniscono oggi in un intervento di Salvini a Uno Mattina, nel quale il Ministro dei Trasporti ha citato le ztl delle due principali città italiane.

"Non bisogna neanche spennare automobilisti e motociclisti. Io lo vedo a Milano, dove il sindaco aumenta Area C che arriverà a 7 euro" ha dichiarato il vicepremier.

Le difficoltà della crisi

Salvini ha continuato parlando dei costi per gli automobilisti

"Mi domando se aiutare i lavoratori e le lavoratrici spennandoli se usano la macchina per lavorare sia di buon senso"

Attualmente il costo dell'Area C di Milano è di 5 euro (3 euro se si parcheggia in autosili convenzionati) e prevede il pagamento per quasi tutti i veicoli a eccezione di auto elettriche, ibride con emissioni inferiori a 100 g/, scooter, moto, tricicli e quadricicli elettrici, veicoli per trasporto disabili e con a bordo persone dirette al pronto soccorso. Dell'aumento del ticket a 7 euro se ne parla da tempo ma per ora non è stata ancora presa nessuna decisione.

Da Milano poi il Ministro si è spostato a Roma e la Fascia Verde, che chiude fuori dai suoi confini numerosi veicoli. 

"Se uno non ha i 40.000 euro adesso per comprarsi l'auto nuova, l'auto elettrica o cambiare il furgone, qual è la risposta? Spennarlo e impedirgli di lavorare? Se gli impedisci di lavorare a Roma e a Milano questo non avrà mai più i soldi per cambiare l'auto o il furgone, quindi non mi sembra una soluzione intelligente"

ha aggiunto il Ministro.

Sommando quindi quanto riportato nel nuovo Codice della Strada alle ultime dichiarazioni di Salvini il Governo potrebbe chiedere alle città di modificare confini e regole delle loro ztl, allargando le maglie per gli ingressi.