La Ford Mustang stradale più estrema di tutte si chiama GTD. Ha debuttato in queste ore alla Monterey Car Week come versione omologata per la strada della Mustang GT3, l'auto dedicata ai campionati turismo di tutto il mondo che scenderà in pista il prossimo anno.

Le due sportive sono state sviluppate insieme e la stradale è stata equipaggiata con alcune tecnologie uniche non accettate in pista. Ecco tutti i dettagli.

La più sportiva

Se dovessimo fare un paragone diretto e immediato, la nuova versione GTD è per la Mustang ciò che la versione GT3 è per la Porsche 911: una sportiva da pista "road legal", cioè utilizzabile nel quotidiano sulle strade aperte al pubblico.

Per realizzare questa speciale track focused la casa dell'Ovale Blu ha fatto affidamento alla sua esperienza sportiva quasi secolare. In fase progettuale, infatti, è stato scelto prima di tutto di sostituire diversi pannelli della carrozzeria in alluminio con nuovi e più leggeri in fibra di carbonio.

Ford Mustang GTD

Ford Mustang GTD

Ma non solo. A livello di sospensioni, proprio come un teaser divulgato dalla casa poche ore fa, gli ingegneri hanno scelto di equipaggiare la cavallina americana con un kit di ammortizzatori completamente regolabili, sia in compressione ed estensione sia per quanto riguarda l'altezza di marcia.

La carrozzeria, poi, è stata dotata di un kit aerodinamico attivo, in grado di variare gli angoli dello spoiler posteriore e degli splitter anteriori, in base alla curva o al rettilineo che si intende affrontare.

Ford Mustang GTD

Ford Mustang GTD

Infine il motore. Il classico 5.2 V8 della nuova Mustang è stato sovralimentato per l'occasione e dotato di un nuovo ed esclusivo sistema di lubrificazione a carter secco. Il tutto viene ora gestito da un nuovo cambio a doppia frizione a 8 rapporti con albero di trasmissione in fibra di carbonio per un bilanciamento dei pesi quasi ideale, abbinato a cerchi in magnesio, scarico in titanio, freni carboceramici Brembo e tanto altro.

Obiettivo record

In base a quanto comunicato da Ford, questa speciale Mustang è stata studiata con un obiettivo ben preciso: ottenere più di 800 CV di potenza per fermare il cronometro del Nurburgring prima dello scoccare dei 7 minuti, un timing di riferimento per tutti gli appassionati di guida e per tutte le aziende automotive del mondo.

Per poter aspirare a questo, Ford ha comunicato che l'intera carrozzeria della GTD è stata studiata in una galleria del vento ad Allen Park, in Michigan, dove una manciata di membri del team si è riunita nel 2021 per questa missione, che sulla carta sembrava un sogno impossibile: progettare una Mustang in grado di sfidare le migliori auto sportive europee.

Ford Mustang GTD

Ford Mustang GTD

Ma non solo. Gli ingegneri americani si sono occupati anche di cambiare radicalmente il comparto di ruote e sospensioni, dotando la GTD di pneumatici anteriori da 325 mm di larghezza - quanto quelli posteriori della Ford GT - e posteriori da 345 mm, montati su cerchi in lega forgiati in alluminio da 20 pollici o su cerchi in magnesio disponibili come optional.

monterey-car-week-pebble-beach Vedi tutte le notizie su Monterey Car Week

Durante la presentazione Jim Farley, presidente e amministratore delegato di Ford, ha commentato:

"La Mustang GTD infrange ogni idea preconcetta di supercar. È un approccio nuovo per noi. Non abbiamo progettato un'auto da strada per la pista, ma abbiamo creato un'auto da corsa per la strada. La Mustang GTD prende la tecnologia da corsa della nostra Mustang GT3, la avvolge in una carrozzeria Mustang in fibra di carbonio e la rende disponibile per la strada".

Ford Mustang GTD

Ford Mustang GTD

Non per tutti

La Ford Mustang GTD sarà disponibile in diverse combinazioni di colori per gli interni e per gli esterni ed equipaggiata con diversi pacchetti optional, sia a livello di dinamica di guida che di personalizzazione estetica. In base a quanto comunicato dalla casa la produzione sarà limitata a pochi esemplari, con un prezzo di partenza di circa 300.000 dollari (circa 276.000 euro).

Le prime consegne avverranno tra la fine del 2024 e l'inizio del 2025. Per quanto riguarda la GT3 da pista, invece, la vedremo alla 24 ore di Le Mans del prossimo anno.

Fotogallery: Ford Mustang GTD