Negli ultimi anni, gli appassionati di auto hanno talvolta pagato somme spropositate per aggiungere alcune auto storiche alle loro collezioni. Ad esempio, una Mercedes Coupé 300 SLR Uhlenhaut del 1955 (vedi sotto) è stata venduta per 135 milioni di euro nel 2022, diventando così l'auto più costosa della storia.

Fotogallery: Mercedes 300 SLR Uhlenhaut Coupé

A volte, però, gli acquirenti sono disposti a pagare prezzi esorbitanti anche per semplici mucchi di spazzatura, e l'ultimo caso potrebbe farvi sorridere. A Pebble Beach, durante la Monterey Car Week, i resti di una Ferrari 500 Mondial Spider Serie 1 del 1954 hanno trovato un acquirente per 1,73 milioni di euro. Non si può che rimanere stupiti di fronte a un tale interesse per quello che è letteralmente un rottame che non vedrà più la strada a breve. Ma questo senza considerare la rarità e la storia di questo veicolo...

Un'auto unica

Questa Ferrari 500 Mondial Spider è il secondo dei 13 esemplari prodotti dal telaio 0404 MD, ed è stata carrozzata dal famoso designer italiano Pininfarina. Il suo colore rosso originale era il magnifico Rosso Corsa, ma purtroppo non è più visibile su ciò che resta di questa storica da corsa di Maranello.

ferrari-500-mondial-spider-serie-1-001_2

Nell'aprile del 1954 questa Ferrari ha partecipato alla sua prima gara con al volante Franco Cortese, pilota ufficiale del marchio italiano e, tra l'altro, il primo ad aver guidato in gara un modello affiancato dal Cavallino Rampante (era una 125 S). La 500 Mondial è stata poi esportata negli Stati Uniti nel 1958 e il suo nuovo proprietario ha deciso di rimuovere il motore 2.0 a quattro cilindri in linea e di sostituirlo con un V8 americano... il che ha cambiato completamente la vettura.

ferrari-500-mondial-spider-serie-1-004_2

Due anni dopo, l'auto si schianta durante una gara e viene avvolta dalle fiamme, trasformandosi nel rottame bruciato che è oggi... 

È possibile una seconda vita?

Tuttavia, il relitto della Ferrari continua a passare di mano negli anni Settanta prima di essere venduto a Walter Medlin, un promotore immobiliare, nel 1978. Medlin è anche l'uomo dietro la collezione di Ferrari ricoverate in un fienile, tra cui questa 500 Mondial.

ferrari-rm-vente-collection-2023-01_26

È tutta questa storia insolita che ha aumentato l'attrattiva della Ferrari e ha fatto lievitare le offerte, ma che dire del suo futuro? Può essere restaurata? È vero che riportare in vita le auto d'epoca è più semplice che per le auto moderne, a causa del loro design, anche se il restauro di una 500 Mondial non è per i deboli di cuore.

ca0813-161555_1@2x

Ma nulla è impossibile, soprattutto perché l'auto è stata acquistata con componenti originali, asse posteriore e cambio. È persino accompagnata da un motore Tipo 119 Lampredi 3.0 a quattro cilindri in linea, lo stesso che si trova nella Ferrari 750 Monza (vedi la versione Spyder sopra). Anche così, l'opzione più probabile è che diventi un pezzo da museo.

Fotogallery: Il rottame di una Ferrari 500 Mondial Spider