Il nome è davvero difficile da pronunciare per noi italiani. Parliamo della fabbrica Valmet di Uusikaupunki, in Finlandia, uno degli stabilimenti più moderni d'Europa, in grado di ospitare piattaforme e tecnologie molti differenti tra loro.

A Valmet, inoltre, l'integrazione nell'impianto di una fabbrica di moduli batterie e di un Innovation Center rende i processi e le tecnologie così flessibili da sostenere le diverse esigenze della transizione energetica.

Undici anni di Saab

La fabbrica di Uusikaupunki nasce nel 1968, frutto della joint venture tra Saab-Scania e Valmet, metallurgica finlandese che produce dai trattori agli aeroplani, e viene inaugurata nel 1969 con la produzione dei primi modelli Saab facendo da supporto allo stabilimento principale, quello svedese di Trollhattan.

Alla fine degli Anni '70, iniziano ad arrivare accordi con altri costruttori, come Chrysler Europe, che affida a questo impianto la produzione di modelli come le Simca-Talbot Horizon, la Simca 1307 e la Talbot Solara per il mercato scandinavo.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

L'assemblaggio scocche nello stabilimento Valmet di Uusikaupunki

Nel 1992 Valmet acquisisce il 100% della proprietà del complesso e cambia nome in Valmet Automotive nel 1995, anche se successivamente, dopo essere confluita nel Gruppo Metso, cede alcune quote a società finanziarie. In questo periodo le sue linee di assemblaggio accolgono anche modelli come la Opel Calibra, ma anche Lada Samara destinata all'Europa occidentale.

A fine Anni '90 riceve una commessa da Porsche per supportare la produzione della Boxster, di cui sforna dal 1997 al 2011 la prima e la seconda generazione e, nel caso di quest'ultima, anche la variante coupé Cayman.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

La realizzazione di tetti e capote per vetture convertibili 

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki
Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

Dai tetti alle batterie

Nel 2010 acquisisce la divisione specializzata in componenti dei tetti apribili dalla tedesca Karmann alla polacca Zary. La sua specializzazione si allarga dunque alle vetture decapottabili, sia con tetti metallici sia con tradizionali capote in tessuto, ma ben presto si iniziano a produrre anche vetture ibride ed elettriche come la prima Fisker Karma e la piccola Th!nk.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

L'assemblaggio dei modelli Mercedes a Uusikaupunki

Nel 2013, lo stabilimento di Uusikaupunki inizia a produrre la nuova Mercedes Classe A W176, non più monovolume ma berlina compatta e di lì a poco, anche il primo SUV GLC (X253), dando supporto anche in questo caso ai rispettivi impianti principali Mercedes di Rastatt e di Brema. La collaborazione procede con la Classe A W177 e con la Mercedes-AMG GT Coupé4, che inizia a essere assemblata qui nella seconda metà del 2023.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

Il reparto assemblaggio batterie

Nel frattempo, Valmet affronta l'era elettrica avviando la produzione di pacchi batterie per veicoli elettrici, cosa che avviene in ben due distinti stabilimenti uno dei quali è appunto quello di Uusikaupunki (l'altro è a Salo, sempre in Finlandia), dove accanto alle linee di assemblaggio di veicoli finiti viene allestita a fine 2021 un'area espressamente dedicata a questa attività.

A questa dovrebbero seguire altri due importanti accordi per mettere in produzione altrettanti nuovi modelli elettrici, che tuttavia non si concretizzano a dovere. Quello con la Lightyear, avviato nell'autunno del 2022, si ferma già alla fine dell'anno, mentre quello con la startup tedesca Sono Motors viene cancellato nel 2023.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

L'Innovation Center

Nel maggio del 2023, Valmet annuncia la creazione dell'Innovation Center, un polo di ricerca e sperimentazione che serve a sviluppare tecnologie da integrare nella produzione per renderla sempre più efficiente e flessibile. Lo scopo è aumentare la capacitò di produrre veicoli diversi, destinati a volumi grandi e piccoli, con sistemi di propulsione e architetture differenti, diventando ancora di più una fabbrica-jolly all'avanguardia.

Il primo passo è la messa a punto di una postazione di saldatura totalmente automatizzata che assembla scocche senza le tradizionali maschere per l'accoppiamento dei componenti, una soluzione di in grado di facilitare la produzione di modelli diversi e ridurre costi e complessità, affiancata da un sistema di trasporto a guida autonoma e da un simulatore per la saldatura virtuale con cui formare i tecnici di carrozzeria.

Lo stabilimento Valmet di Uusikaupunki

Il centro è al lavoro anche sulla valutazione delle reti di comunicazione interna a 5G per la raccolta, gestione e condivisione dei dati, ma anche progetti per l'ergonomia e l'efficienza energetica come l'illuminazione intelligente.

Sul piano della sostenibilità, su cui i Paesi scandinavi sono notoriamente sensibili, l'intero  Gruppo Valmet si è già portato avanti con un piano di riduzione delle emissioni di CO2 che nel 2018 ha raggiunto l'80% e che nel 2022 si è completato rendendo l'azienda una delle prime a ricevere la certificazione di carbon neutral, grazie a un programma di efficientamento delle strutture e alla disponibilità di energia rinnovabile.

fabbriche-40 Vedi tutte le notizie su Fabbriche 4.0

La scheda di Uusikaupunki

Inaugurazione 1969
Proprietà Valmet Automotive
Collocazione Uusikaupunki, Regione del Sudovest, Finlandia
Superficie complessiva -
Dipendenti impiegati circa 4.000
Capacità produttiva -
Altre attività Produzione batterie
Modelli attualmente prodotti Mercedes Classe A (W177) e Mercedes-AMG GT 4Door G 
Modelli storici più importanti prodotti Saab 95, 96, 99, 900, 9-3 Cabriolet, Opel Calibra, Simca-Talbot Horizon, Talbot Solara, Porsche Boxster (986 e 987) e Cayman (987), Fisker Karam, Th!nk City, Mercedes Classe A (W176) e GLC (X253)
Modelli di prossima produzione -

Fotogallery: La fabbrica Valmet di Uusikaupunki