La Volkswagen Santana occupa un posto speciale nella storia dell'industria automobilistica cinese. Sin dall'introduzione della prima generazione nel 1983, la Santana è stata uno dei modelli di maggior successo, tanto che la prima generazione è stata prodotta localmente fino all'inizio del 2013.

Trovare degli esemplari ancora perfettamente funzionanti, quindi, non è cosa rara. Lo è molto di più, però, imbattersi in cinque Santana nuove di zecca e abbandonate in un garage.  

Uno strano destino

Le auto sono state portate alla luce da Han Chung Classics, un'azienda cinese specializzata nella vendita di ricambi per vecchie Volkswagen. Le berline bianche sono state scoperte in un magazzino in una località non rivelata della Cina e hanno tutte copricerchi identici e interni in tessuto nero.

Il garage con le Volkswagen Santana del 2012 abbandonate

Il garage con le Volkswagen Santana del 2012 abbandonate

Secondo le informazioni disponibili, non sono mai state immatricolate e la maggior parte di esse ha un chilometraggio prossimo allo zero sul contachilometri.

Purtroppo, al momento non si sa molto altro. Tutto ciò che possiamo dire è che queste cinque Santana sono state costruite nel 2012 e hanno motori a benzina da 1,8 litri sotto il cofano. 

La storia della Santana in Cina

Basata sull'architettura della vecchia Passat di seconda generazione (quella del 1981), la prima Santana in assoluto ha fatto il suo debutto in Cina nel 1983 grazie a una storica joint venture tra Volkswagen e il governo cinese. Questa collaborazione ha segnato l'inizio della trasformazione automobilistica della Cina, in quanto la Santana è stata una delle prime auto di marca straniera a essere prodotta nel Paese.

Grazie agli interni spaziosi, alla struttura robusta e alle prestazioni affidabili, la Santana si è guadagnata rapidamente popolarità tra gli automobilisti cinesi, guadagnandosi il soprannome di "auto del popolo". 

Nel corso degli anni, la prima generazione di Santana è stata sottoposta a numerosi aggiornamenti e miglioramenti. A seconda dell'anno del modello, si possono trovare caratteristiche come il sistema di iniezione elettronica Bosch, le radio compatibili con MP3 e CD, l'ABS e altre ancora. L'equipaggiamento di queste auto in particolare sembra essere piuttosto basilare, senza alzacristalli elettrici e specchietti laterali.

Come nota finale, Volkswagen vende ancora la Santana in Cina come veicolo nuovo. Attraverso la sua joint venture con SAIC, l'azienda tedesca offre una piccola berlina con questo nome, alimentata da un motore a benzina da 1,5 litri e con un prezzo di partenza di circa 11.000 euro.

Fotogallery: Il garage con le Volkswagen Santana del 2012 abbandonate