Se l'Audi RS6 Performance non è sufficiente per voi a soddisfare quell'istinto, quell'amore per le prestazioni e per il mondo delle competizioni, dalle parti di Ingolstadt hanno realizzato un progetto molto particolare limitato a soli 660 esemplari: l'Audi RS6 Avant GT.

Si tratta di un affinamento tecnico e estetico che si ispira al passato, alla gloriosa e leggendaria Audi 90 Quattro che ha corso nel campionato IMSA, il campionato endurance a Stelle e Strisce. L'ho vista dal vivo in una location segreta fuori Barcellona, e ora ve la racconto più da vicino.

Dettagli che fanno la differenza

Si parte dall'estetica, perché il vestito è davvero eccezionale, e riprende le tinte della vettura storica, con la base bianca che si lega al grigio e al rosso dei Quattro Anelli, a Audi Sport. Questa è solo una delle tre livree disponibili. Si tratta di colori familiari, e soprattutto di un progetto che - effettivamente - era stato già anticipato dal concept Audi RS6 Avant GTO del 2020.

Audi RS 6 Avant GT (2024)

L'Audi RS 6 GT con tutte le livree celebrative di Audi Sport insieme alla Audi 90 Quattro IMSA

Esistono però dettagli che rendono un prodotto praticamente unico: l'avantreno è caratterizzato dalla finitura in nero lucino della calandra e delle prese d'aria. E' presente uno splitter marcato, e poi il cofano motore, per la prima volta nella storia di Audi Sport, realizzato in carbonio, con all'esterno alcuni elementi a vista.

Forma e funzione, dunque le fenditure alle spalle dei passaruota anteriori, ottmizzano i flussi d'aria in corrispondenza delle ruote, andando a allontanare le turbolenze, e favorendo anche il raffreddamento dei freni. Ah, anche i paraurti sono in carbonio.

E se di dettagli si parla, non si può fare a meno di rimanere ammaliati dai cerchi in lega da 22 pollici in tinta bianca, con un design specifico. Al retrotreno, al netto del badge RS6 GT, il portellone ridisegnato, l'estrattore specifico e l'alettone marcato completano uno stile davvero d'impatto.

Audi RS 6 Avant GT (2024)

Il Badge dell'Audi RS 6 Avant GT

Audi RS 6 Avant GT (2024)

L'assetto dell'Audi RS 6 Avant GT è regolabile

Interni specifici

Anche dentro, pur mantenendo sempre le caratteristiche tipiche dei Quattro Anelli degli ultimi anni, la RS 6 Avant GT è dominata da un look nero, scuro, con una combinazione rossa e rame per quanto concerne i dettagli. Esempi sono le cuciture in corrispondenza della corona volante, i fianchetti della console, i braccioli e i tappetini corredati anche dal badge.
Stile simile anche per i rivestimenti in pelle e microfibra Dinamica dei sedili a guscio RS, forti anche di una struttura in carbonio.

Più scattante della Performance

E veniamo alla tecnica: La GT condivide la stessa identica base tecnica della Performance, dunque 630 CV, 850 Nm di coppia, ma fa lo 0-100 km/h in 3,3 secondi: un decimo in meno rispetto alla sorella e 3 decimi rispetto alla RS6 "normale". E visto che ci siamo, lo 0-200 km/h lo copre in 11,5 secondi con una velocità massima di 305 km/h.

Il merito è di un alleggerimento di 40 kg rispetto al modello standar de 15 rispetto alla Performance.

E' chiaro che, in tema di prestazioni però, la questione non finisce qui perché la GT, rispetto alla Performance, ha una taratura dedicata per quanto riguarda il differenziale posteriore.

Audi RS 6 Avant GT (2024)

630 CV, 850 Nm di coppia, 0-100 km/h in 3,3 secondi: questi i numeri della GT

Inoltre, per la prima volta nella storia del modello, le sospensioni hanno degli ammortizzatori a ghiera reolabili manualmente (come avevamo però già visto sulla RS 4 in un test in pista).

L’altezza da terra della vettura si riduce di 10 mm rispetto al resto della gamma RS 6. Il maggior precarico delle molle, peraltro dal setting hard, permette anche di regolare gli ammortizzatori in base a tre diverse tarature e barre antirollio più rigide (+30% all’avantreno e +80% al retrotreno) per confezionarsi al meglio quelle che sono sensazioni di guida più affini al proprio stile.

In Italia ne arrivano 40

Come detto, saranno solo 660 gli esemplari che verranno prodotti integralmente a Neckarsulm, di cui 40 per il nostro mercato. La particolarità risede nel fatto che, una volta terminato l'assemblaggio di scocca e carrozzeria, verniciatura inclusa, la vettura viene trasferita per essere completata nel sito di Böllinger Höfe, “culla” della supercar Audi R8 e della Granturismo elettrica Audi e-tron GT.

Tutto qui? Ah no, dimenticavo il prezzo: si parte da 250mila euro. L'Audi RS6 GT arriverà in Italia nel corso del secondo trimestre 2024.

Fotogallery: Audi RS 6 Avant GT (2024)