Si può avere un’auto elettrica a 49 euro al mese? Sì, se si sceglie una Citroen E-C3. In un’era in cui le vetture a batteria economiche ancora scarseggiano, il mercato inizia a popolarsi di modelli che vengono via a cifre tutto sommato accessibili. Fino a oggi c’era solo la Dacia Spring, ora si aggiunge il city-SUV francese.

Partiamo dal prezzo di listino: 23.900 euro. Già questo significa che sfruttando al massimo gli incentivi statali la si può acquistare con poco più di 10.000 euro. Ma la Casa del Double Chevron ha anche confezionato una formula ad hoc con rata mensile da meno di 50 euro. Si chiama “Elettrico Sociale Citroen” e, come spiega Alessandro Musumeci, direttore marketing del brand per l’Italia “è una proposta unica e rivoluzionaria capace di rendere accessibile a tutti la mobilità elettrica”. Vediamola nel dettaglio.

Attenti a anticipo e maxi-rata finale

Citroen offre la nuova E-C3 con una formula di leasing finanziario che si compone di un anticipo di 6.300 euro, di 35 rate da 49 euro al mese (TAN fisso al 3,3% e TAEG al 4,93%) e di una rata finale di 12.349 euro. La promozione è valida fino al 29 febbraio 2024 e include anche la Easywallbox, il dispositivo per la ricarica domestica.

Citroen C3 2023

La nuova generazione della Citroen C3, che debutta in versione esclusivamente elettrica

  • Anticipo: 6.300 euro
  • Rate (35): 49 euro/mese
  • Rata finale: 12.349 euro
  • TAN: 3,3%
  • TAEG: 4,93%

Leggendo i dettagli dell’operazione si scopre che se si ricorre a questa formula si accede a un prezzo promo di 18.900 euro, che l’importo totale del credito ammonta a 1.001 euro, che la somma totale dovuta arriva a 19.901 euro (escluso l’anticipo e incluso il valore di riscatto) e che il chilometraggio totale consentito è di 30.000 km. Quindi, a conti fatti, 10.000 km all'anno.

Si può acquistare a 10.250 euro

Riguardo all’eventuale acquisto di una Citroen E-C3 c’è un’altra considerazione da fare. Con un prezzo di partenza di 23.900 euro, avvalendosi degli incentivi attesi per inizio marzo, si può più che dimezzare la somma da versare. Potendo contare sulla rottamazione di una vettura Euro 0, Euro 1 o Euro 2 e presentando un ISEE inferiore ai 30.000 euro, infatti, si accede a un contributo statale di 13.750 euro. Togliendo questa cifra ai 23.900 della E-C3 si arriva a 10.250 euro.

Citroen C3 2023 interni

Citroen C3: ecco come è fatta dentro

Ora, a conti fatti, stiamo parlando di una cifra che rappresenta il 38,5% in più dell’anticipo richiesto con la formula di leasing attiva per il mese di febbraio. Insomma, anche ricorrendo a un acquisto di tipo “tradizionale”, con gli incentivi 2024, acquistare una Citroen E-C3 può essere interessante.

Fotogallery: Citroen e-C3 (2024)