Quella che vedete è una Ford Mustang diversa da tutte le altre. Anche perché è "italiana". Concepita dallo studio milanese BorromeodeSilva (conosciuto anche per la collaborazione con brand come Automobili Amos ed Eccentrica), si chiama STL-1 e sarà prodotta in tiratura limitatissima.

In realtà, il primo esemplare in assoluto non sarà nemmeno venduto, dato che sarà esposto presso lo Studio. Le altre vetture, invece, saranno tutte su ordinazione e personalizzate in base ai gusti del cliente.

Nata per correre

Per il direttore dello Studio Carlo Borromeo si tratta della materializzazione di una "visione" avuta nel 2008, quando l'ingegnere viaggiò dagli Stati Uniti a Buenos Aires a bordo di una Mustang Fastback del 1968. Per l'occasione, Borromeo iniziò a immaginarsi come modificarla per renderla la sportiva definitiva per ogni terreno.

BorromeodeSilva STL-1

BorromeodeSilva STL-1

BorromeodeSilva STL-1

BorromeodeSilva STL-1, un dettaglio dell'anteriore

Lasciato da parte il puro stile sportivo, la STL-1 adotta un look da vettura "Baja" con un design minimalista e funzionale. La carrozzeria - interamente realizzata in alluminio - subisce una trasformazione completa: il tetto viene eliminato in favore di una robusta gabbia tubolare, che segue l'andamento della linea originale e può essere completata con un tetto in tela opzionale.

Gli interni sono stati rivisti con materiali di alta qualità come la fibra di carbonio e dotati di strumentazione digitale e comandi minimali.

Suona come una Boss

Sotto il cofano, la STL-1 ospita un potente motore 5.0 V8 Road Runner, derivato dall'unità di serie montata sulla Mustang Boss 302 del 2012, capace di erogare 444 CV.

Grazie a componenti rinforzati come albero motore e pistoni forgiati, testate ottimizzate e sistema di aspirazione derivato dalla 302R, il propulsore di questa Mustang unica al mondo raggiunge una potenza massima senza precedenti, con una fascia di regime che arriva fino a 7.400 giri al minuto.

BorromeodeSilva STL-1

BorromeodeSilva STL-1, gli interni

L'assetto rialzato è abbinato a sospensioni indipendenti, freni potenziati e una trasmissione completamente rivisitata, comprendente albero e differenziale a slittamento limitato. I cerchi Turbine sono montati su pneumatici Pirelli Scorpion adatti a ogni tipo di terreno, il che ha richiesto modifiche ai parafanghi per migliorare gli angoli di attacco e di uscita, oltre a garantire maggiore altezza da terra.

Il prezzo di questa Ford "Made in Italy" è sconosciuto, ma è probabile che l'assegno da staccare non sia un problema per chi è interessato ad aggiungere alla propria collezione una "bestia" di questo genere.

Fotogallery: BorromeodeSilva STL-1