Dopo immagini e teaser vari, il giorno del lancio ufficiale è giunto. A Francoforte, Jeep ha mostrato la propria Wagoneer S con un lancio ufficiale accompagnato anche da un video emozionale sul canale YouTube.

E’ un progetto sfidante, ambizioso e interessante: si tratta infatti del primo veicolo elettrico a batteria della casa, sarà a trazione integrale, con 600 CV di potenza e oltre 800 Nm di coppia. Vediamo dunque cosa propone questa nuova generazione, figlia di un progetto storico per la casa nata a Toledo, Ohio, che nacque nel lontano 1963 con la Grand Wagoneer.

Jeep Wagoneer S, gli esterni

Durante il lancio ufficiale, la Wagoneer S è stata analizzata fortemente in relazione allo stile, alle proporzioni, alla tecnica - su cui torneremo più avanti in questo articolo - ma non sulle dimensioni che, comunque, dovrebbero attestarsi su valori inferiori - in termini di lunghezza- rispetto alla precedente generazione.

Colpisce al primo sguardo per l’interpretazione della griglia a sette feritoie, illuminata a modo per enfatizzare lo stile e il look, considerando come l’apporto di aria viene ben convogliato nella zona inferiore del paraurti, visto che - ed è qui che giunge la conferma tecnica- la Wagooner S sarà elettrica. Dunque il raffreddamento non passa più per il motore, ma per il pacco batteria.

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S, arriverà tra la fine del 2024 e l'inizio del 2025

Fari sottili e cofano piatto alternano elementi impattanti e imponenti in tema di proporzioni, con una maggior eleganza. E questo è dato anche dalla pulizia delle fiancate, dagli ampi passaruota ma non a contrasto, e da una zona superiore con una linea di profilo che parte dal montante A per confluire in un’unica soluzione di continuità - anche cromatica - nella zona posteriore.

E’ la zona posteriore che, di contro, risulta più marcata, più rude, più impattante. E questo è dovuto fortemente al grande spoiler che rompe i flussi molto più lontano rispetto al lunotto. Va poi considerata anche la fascia unica per i proiettori posteriori, “poggiata” sopra un baule imponente.

Jeep Wagoneer S

La Jeep Wagoneer S sarà solamente elettrica

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S, la presa di ricarica

Jeep Wagoneer S, gli interni

Dal punto di vista degli interni, la nuova Wagoneer S punterà principalmente su un approccio tecnologico considerando il quantitativo di schermi e sulla loro grandezza. Basti pensare alla presenza anche di uno schermo per i passeggeri che siederanno davanti a sottolineare il cambio di approccio. 

Non mancheranno comunque, anche tasti fisici al centro del tunnel centrale, con una struttura a ala di gabbiano. Il rotore però, avrà un ruolo ben definito - molto semplicemente la trazione - e in aggiunta, una levetta permetterà di scegliere tra i vari driving mode a disposizione - Sand, Snow, Eco, Auto, Sport. 

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S: ambiente a bordo tecnologico 

Il display centrale è di 12,3 pollici, ed è integrato, cosi come integrato il display inferiore per gestire la climatizzazione. 

La Launch Edition sarà dotata di una serie completa di luci a LED personalizzabili con impostazioni giorno/notte, oltre a un'illuminazione ambientale attiva e diretta con 64 colori selezionabili.

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S: lo spazio per i passeggeri posteriori

Jeep Wagoneer S, la meccanica

E’ evidente però che è la questione tecnica a farla da padrona: si perché, come già preannunciato e riferito oramai da tempo, la Wagoneer S sarà il primo veicolo elettrico a batteria a livello mondiale.

Non sono stati definiti i valori assoluti e conseguenentemente una scheda tecnica. Quel che è certo, è che la piattaforma da cui si è partiti è la STLA Large, avrà trazione integrale di serie, e il propulsore elettrico 3 in 1 è progettato autonomamente da Stellantis. L’EDM infatti, permette di integrare motore elettrico, elettronica di potenza e trasmissione.

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S: le modalità di guida

Anche in questo caso, si tratta di una notizia conosciuta: ne avevamo parlato anche su InsideEvs, tanto più che la produzione di questi EDM negli stabilimenti Indiana Trasmission, è figlia di un investimento di 155 milioni di dollari.

Come detto, saranno dunque due i propulsori che agiranno in maniera indipendente sui due assi e la cui ripartizione della coppia motrice longitudinalmente, sarà gestita dal sistema di gestione, in base anche alla scelta del driving mode. La potenza dichiarata è di 600 CV, mentre la coppia è di 836 Nm.

Dati ufficiali riportano inoltre come lo 0-100 km/h (o meglio, 0-96 miglia orarie) si potrà coprire in 3,4 secondi, mentre l’autonomia sarà di oltre 300 miglia, dunque 482 km, secondo il ciclo di omologazione EPA, più preciso se rapportato alla realtà rispetto a quanto stabilito dal ciclo europeo WLTP.

Jeep Wagoneer S

Jeep Wagoneer S: poco meno di 500 km di autonomia su ciclo EPA, più preciso rispetto al WLTP

Il pacco batteria sarà da 100 kWh a 400 volt. Non sappiamo la chimica delle batterie al momento, ma verosimilmente ci troviamo di fronte a a delle NMC, Nichel Manganese Cobalto.

Non sono state definite nemmeno le potenze di carica, se non che una carica dal 5 all’80% si potrà effettuare in 28 minuti. Valore questo che si presta a diverse variabili, dunque da prendere come idea di fondo.

In tema di sicurezza, la Wagoneer S offre una combinazione di oltre 170 dispositivi di sicurezza e protezione di serie. A livello tecnologico da sottolineare come la Launch Edition include l'Active Driving Assist, l'Intersection Collision Assist, il Dleepy Driver Detection, il Traffic Sign Recognition e la Surround View camera.  Inoltre, la predisposizione per la guida autonoma è già attiva e sarà in futuro attivabile tramite aggiornamento OTA.

Jeep Wagoneer S, prezzi e disponibilità

I prezzi della Jeep Wagoneer S non sono stati ancora dichiarati. Quel che sappiamo è che per il momento, questo modello vedrà la luce in America, negli Stati Uniti e in Canada sul finire del 2024. La commercializzazione in Europa e nel resto del mondo invece, avrà inizio nel 2025. 

Fotogallery: 2024 Jeep Wagoneer S