Come sarà la Ferrari elettrica? Domanda che ancora non ha risposta, non sappiamo quindi se sarà una classica coupé, se avrà forme da SUV come la Purosangue o se introdurrà una tipologia di carrozzeria non presente nella gamma di Maranello. Mistero destinato a rimanere tale ancora per molto tempo. Quindi no, quella che si vede sotto il telo rosso nella foto che trovate in copertina non è la prima Ferrari a batterie.

Si tratta di un frame preso dal video pubblicato in occasione della presentazione dell'e-building, luogo dove nasceranno le Ferrari del futuro, a mostrare la linea di produzione. E un'auto letteralmente sotto copertura può far nascere la domanda: che si tratti di un primo indizio sulle forme della Ferrari elettrica?

Cosa c'è sotto?

Muso lungo come le V12, coda quasi accennata e - apparentemente - carrozzeria a 4 porte. Caratteristiche che farebbero pensare a una Purosangue. E così è. Si tratta infatti del FUV del Cavallino, mosso dall'immortale V12 aspirato. Niente elettrico e niente misteri. 

Ferrari Purosangue rossa
Ferrari elettrica teaser

Brancoliamo ancora nel buio dunque, in attesa di risposte che di certo arriveranno, ma bisognerà attendere ancora qualche tempo per avere i primi indizi. Anche se qualche già sappiamo qualcosa.

Il video di presentazione dell'e-building Ferrari, l'auto sotto il telo si vede a 48"

Come sarà la prima Ferrari elettrica

Riassumiamo velocemente tutto quello che sappiamo sulla prima Ferrari elettrica. In occasione della conferenza stampa di inaugurazione dell'e-building di Maranello le notizie sul prezzo non sono state confermate né smentite e quindi la cifra di 500.000 euro riportata dalla Reuter è da prendere con le pinze. E mettere in disparte. Di certo sappiamo che avrà batterie strutturali e - secondo quanto anticipato da Emanuele Carando, Head of product marketing - alla rivista australiana Drive produrrà un rumore autentico. Frase criptica ma di sicuro non bisognerà cercare nella Ferrari elettrica il sound del V12.

Non resta che attendere le prime informazioni ufficiali, che culmineranno con la presentazione, prevista nel corso del 2025.