Immaginate di trovarvi a Fiorano insieme a Ferrari epiche: un V12 anni '60, un V12 anni ‘90 e in mezzo dei leggendari V8 anni ‘80, auto diverse ma accomunate dall’essere veloci, analogiche, prive di controlli elettronici e tutte celebrità anche a Hollywood.

Le ho guidate al corso "Pilota Classiche" di Ferrari, cercando di capire cosa fare (e soprattutto cosa non fare!) quando si è al volante di super-sportive dei bei tempi passati, che vanno ancora forte ma "a modo loro": ed ecco com'è andata!

No ADAS!

Assistere al briefing dei piloti-istruttori, sia in aula che fuori, è già qualcosa che ti fa pensare “OK, OK, oggi è diverso”.

Loro hanno una comprovata esperienza nelle competizioni, sia con auto moderne che storiche e sono consapevoli che quotidianamente oggi i loro allievi sono in genere assistiti da adas e dispositivi elettronici... quindi sanno quali tasti toccare per sviluppare la sensibilità necessaria ad aumentare - o far riaffiorare - la confidenza quando si guidano auto del genere, ovvero da 20 anni in su.

Nessuna delle auto qui protagoniste ha i freni a cavo o necessita di doppietta obbligatoria - anche se col Daytona ho deciso di essere particolarmente delicato - ma meglio approcciarle coi dovuti rispetti, soprattutto sul bagnato (come vedrete in video, sul piazzale attrezzato) senza considerare che, neanche a farlo apposta, mi sono accorto che tutte queste Ferrari hanno una correlazione col cinema, quindi impossibile non iniziare dalle 308 qui sia in versione GTS, quella più famosa, che GTB, la più pura.

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Le protagoniste: 308

Carburatori o iniezione, coupé o apribile, versione americana o europea, poco cambia... il fascino della 308 è immutato nel tempo con le varie GTS, GTSi o la Quattrovalvole che per sempre saranno simbolo degli anni ‘80 grazie a Magnum P.I. che ha portato i panorami delle Hawaii proprio nelle nostre case con la GTS.

Ma se lui nelle varie stagioni spesso usava vetture camuffate, qui a Fiorano di GTS e GTB ce ne sono diverse, tutte impeccabili! e rigorosamente rosse... e con un ritorno di sterzo da interpretare!

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Ferrari 308

Niente vetroresina stavolta, qui ci sono acciaio, alluminio e un V8 di 90° leggendario che eroga intorno ai 250 CV, e sono volutamente approssimativo dato che le diverse versioni per Nordamerica o Europa hanno differenze importanti in fatto di cavalleria.

In pista però a premiare, anzi, a facilitare la guidabilità in questo corso è l’erogazione... con l’iniezione che gioca un ruolo da protagonista, come mi ha ricordato un’altra Ferrari tutta da riscoprire!

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Le protagoniste: MONDIAL

Un design per alcuni discutibile nelle proporzioni e una cavalleria “non all’altezza”, queste sono le principali e superficiali critiche mosse alla Mondial sin dal suo debutto al Salone di Ginevra del 1980.

Ma Ferrari, la conosciamo, non si perde d’animo e con le varie evoluzioni Quattrovalvole, 3.2 e “T” si passa dai 211 CV iniziali fino a 300 CV, vincendo quindi un rapporto peso potenza in principio assai sfavorevole.

E riguardo a me? Beh, per me la Mondial rimarrà per sempre la Ferrari di Al Pacino in “Scent of a woman” (Profumo di donna), il film del ‘92 intendo e non quello interpretato dal grande Gassman, con la 3.2 del corso Pilota Classiche - dotata di iniezione Bosch e accensione Marelli -  che mi ha stupito in positivo, soprattutto rispetto al 308 a carburatori, consentendomi una rilassatezza alla guida inaspettata, tanto da potermi concentrare con serenità sulle puntuali indicazioni di Giorgio Tibaldo, il mitico istruttore che vedete in video.

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Ferrari Mondial

Le protagoniste: 550

Quasi 5 litri e mezzo, V12 di 65° sigla F133A, aspirato, 4 valvole per cilindro, bielle in titanio, 485 CV e 568 Nm di coppia a 5.000 giri, 320 orari e 0-100 in 4,5 secondi. Ah, poi c’è un cambio manuale a sei rapporti, preciso e mai “contrastato” che chiede solo di dare il ritmo a questa sinfonia tutta Made in Maranello!

All’erogazione manca forse un po’ di tiro in alto per avere un “10 e lode” ma alla 550 - realmente - possiamo farle poche critiche: il peso d’accordo è elevato ma l’abbondante cavalleria compensa, col bilanciamento che va interpretato ma che può regalare grandi soddisfazioni in ambito tornantini, insomma, ci siamo capiti. Chiedetelo ai ragazzi di “Bad Boys 2” se non ci credete.

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Ferrari 550

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024
Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Le protagoniste: Daytona (365 GTB/4)

Forme talmente sinuose da causare palpitazioni incontrollabili, specie se abbinate al V12 di 60° da 352 CV che la spingono oltre i 280 km/h: la Daytona è così, ti conquista nell’immediato e sebbene alcuni se la ricordino per una partecipazione iniziale a Miami Vice, anche se quella Daytona convertibile non era originale... e infatti durò ben poco.

L’apice del piacere offerto da questa Ferrari - che porta la firma stilistica di Fioravanti per Pininfarina - lo si deve anche al motorsport e a piloti leggendari che si innamorarono del Daytona con l’esemplare del reparto esperienze di Cley Regazzoni che è andato all’asta nel 1991.

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

Ferrari Daytona

Belle e “certificate”

Interpretazioni diverse di Ferrari appartenenti a epoche diverse, vetture con prestazioni non sempre paragonabili tra loro ma che alla fine fanno sempre rima con quell’emozionalità raffinata, qui a 8 e 12 cilindri, che a Fiorano mi ha totalmente rapito.

Giornate intese, sia per gli allievi, che per gli istruttori e perché no, anche per le auto che, essendo di proprietà di Ferrari Classiche e quindi incluse nel costo del Corso, godono delle migliori coccole possibili, attenzioni che, comunque, volendo potrebbe richiedere anche la clientela tramite la manutenzione al Reparto Classiche che ovviamente offre anche la Certificazione di Autenticità, riservata a tutte le Ferrari stradali con oltre 20 anni di vita, ma disponibile anche per le  F1, le Sport e le Sport-Prototipi, senza limitazioni di età.

Corso Piloti Ferrari Classiche 2024

L'Atelier Ferrari Classiche

Fotogallery: Corso Piloti Ferrari Classiche 2024