Nuova Renault Scenic, la monovolume che vuole essere bella [VIDEO]

Spesso ci si lamenta del fatto che di novità vere, nel mondo dell'auto, non è che ce ne siano poi tante. Tra i marchi che, però, sono stati in grado di creare qualcosa di nuovo nel corso della loro storia c'è Renault. In particolare sto pensando alla Scenic del 1996, una monovolume di dimensioni compatte che ha fatto apprezzare a tante persone la grande disponibilità di spazio interno, la praticità dell'abitacolo e la posizione rialzata dei sedili. Oggi, a distanza di 20 anni, con la nuova Scenic il costruttore francese prova ancora a dire qualcosa di nuovo e lo fa a partire proprio dall'altezza.


Com'è


La Scenic infatti è stata alzata da terra "dal basso", spostando il pavimento verso l'alto di 4 centimetri ma senza salire troppo con il tetto, che è stato allungato e fatto incontrare più avanti con il cofano motore e avere così una forma ad arco visivamente più snella. Aggiungete che il colore di tutta la parte alta dell'auto è in nero lucido, a contrasto con la carrozzeria, e percepirete meglio le proporzioni lunghe e strette della fiancata. E poi, c'è una bella novità anche sotto: le ruote, che sono da 20 pollici di serie su tutte le Scenic e che meritano qualche parola in più: le trovate qui sotto fra qualche riga. Passando agli interni, si ritrova la stessa impostazione della plancia delle ultime Renault (la Megane 5 porte, la Talisman berlina e station wagon e la...