Il 2.0 da 421 CV spinge come un turbo e tira come un aspirato, con un 4x4 che sa anche far divertire

La Mercedes A 45 AMG - anche se il nome preciso sarebbe Mercedes-AMG A 45 - per molti è una macchina davvero irresistibile: fuori è simile ad un’auto normale, ma ha prestazioni da supercar e un’immagine e un marchio che ti fanno sentire “figo”. E con diverse carrozzerie fra cui scegliere, tra l’altro, perché oltre alla berlina a due volumi a 5 porte esistono anche la CLA 45 AMG e la CLA 45 AMG Shooting Brake.

Con il nuovo modello, protagonista di questa video-prova, arriva sul mercato anche la AMG A 45 S 4MATIC+, cioè quella che passa dai 387 CV della versione “base” a 421 CV, rendendo il 4 cilindri 2.0 turbo il motore attualmente più potente montato su un’auto di serie. Ma pure il sistema di trazione integrale è nuovo e permette all’auto di anche di fare qualche traverso di potenza, volendo. Ecco com’è andato questo primo test drive sulla pista di Jarama e sulle spettacolari strade intorno alla diga di El Atazar, vicino a Madrid.

Com'è fuori

La versione più sportiva della Mercedes Classe A è anche il modello più piccolo fra le sportive AMG, ma ora il legame con le sorelle maggiori è più evidente perché la nuova A 45 AMG eredita la stessa mascherina del radiatore, con 12 lamelle verticali e il profilo allargato verso il basso. In realtà è tutta la carrozzeria ad essere più larga di una Classe A, sia per i rigonfiamenti dei passaruota che per l’allargamento stesso delle carreggiate, per dare più appoggio in curva.

Mercedes-AMG A 45 S (2019), la prova

La coda, poi, è caratterizzata da 4 terminali di scarico, che possono essere verniciati anche in nero lucido come altri elementi della carrozzeria, a cominciare dai cerchi in lega che sulle versioni più sportive S sono da 19 pollici di serie. E sempre fra gli optional si può avere - sulla versione a 5 porte - un alettone più grande, sopra il lunotto.

Com'è dentro

All’interno si nota subito che nell’abitacolo ci sono molte superfici rivestite in Dinamica, che è un tessuto con effetto pelle scamosciata, mentre i sedili a guscio riescono ad essere comodi anche viaggiando per qualche ora, pur essendo belli contenitivi. Sempre facendo il paragone con una normale Classe A diesel o benzina, fra le cose che spiccano ci sono i tasti sul tunnel centrale che regolano le sospensioni elettroniche o la modalità manuale del cambio, due funzioni che si possono comandare anche con dei satelliti montati sul volante.

Mercedes-AMG A 45 S (2019), la prova

Con questi pulsanti e rotori si naviga anche tra funzioni nella strumentazione principale e nello schermo al centro della plancia create apposta per AMG, con varie schermate che visualizzano le informazioni più sportive dell’auto. Il tutto senza modificare lo spazio interno per persone e bagagli rispetto alle Classe A meno sportive.

Piacere di guida

Il motore della nuova Mercedes A 45 AMG merita qualche approfondimento in più sul perché siano state fatte alcune scelte tecniche (come la rotazione di 180° all’interno del vano motore) e quindi sui motivi per cui è un motore da record. Sono caratteristiche che abbiamo analizzato anche con i nostri colleghi americani di Motor1.com, in questo articolo. E i risultati, in termini di prestazioni, sono riassunti bene in un tempo di accelerazione nello 0-100 km/h di 3,9 secondi per la versione più potente, per 270 km/h di velocità massima. 

Mercedes-AMG A 45 S (2019), la prova

Anche se, guidando, si sente soprattutto com’è stata spalmata la coppia con il salire dei giri. Infatti il valore massimo di 500 Nm della A 45 S fra i 5.000 giri/min e i 5.200 giri/min si traduce in un’erogazione da motore aspirato, visto che il limitatore è fissato a 7.200 giri/min. Le sensazioni dinamiche che ne derivano (e anche gli aspetti migliorabili) le potete scoprire guardando il video, così come le reazioni della macchina andando a innescare delle sbandate di potenza controllate al retrotreno, con uno stile di guida che con il precedente schema di trazione integrale non era possibile.

Comfort

Uno dei punti di forza delle sportive moderne è proprio come riescano a mettere insieme prestazioni da urlo con un comportamento per nulla nervoso nell’utilizzo quotidiano. E questo si apprezza ancor di più su una macchina come la A 45 AMG, che non sacrifica la versatilità della 5 porte da cui deriva.

Mercedes-AMG A 45 S (2019), la prova

Perché? Be', impostando il selettore delle modalità di guida elettroniche in Comfort la A 45 permette di andare a fare la spesa, passare su dossi e buche oppure viaggiare con la stessa naturalezza con cui vi fa affrontare una strada di montagna d’inverno o un track day nel weekend. Semplicemente modificando le tarature elettroniche e senza rinunciare ai dispositivi di guida assistita o alle tecnologie di bordo, come il sistema infotelematico MBUX.

Curiosità

Sul navigatore di tutte le Mercedes Classe A, non solo su questa versione sportiva AMG, è possibile far comparire le grafiche delle indicazioni stradali sovrapposte alle immagini della telecamera anteriore. Per evidenziare, ad esempio, l’uscita giusta ad una rotonda o la direzione corretta ad un bivio in una città che non si conosce. Con lo stesso principio, ma per visualizzare le traiettorie ideali nella guida in pista, l’AMG Track Pace permette al pilota di migliorarsi attraverso questo tipo di realtà aumentata, in aggiunta a tutti i parametri dell’auto che può misurare durante le sessioni in circuito.

Mercedes-AMG A 45 S (2019), la prova

Come la telemetria sulle auto da corsa: tramite i dati del GPS e sensori di bordo (accelerometri, giroscopio, angolo di sterzo, velocità di rotazione delle ruote) si possono quindi tenere sotto controllo tempi sul giro e parziali nei vari settori anche grazie a grafiche che, con colori diversi - rosso o verde - danno subito idea della performance. Oppure si possono anche salvare i risultati di una drag race, memorizzando tempi di accelerazione e di frenata (0-100 km/h, 0-400 m, 100-0 km/h). E in aggiunta alle piste più famose già presenti in memoria si possono registrare anche circuiti nuovi, visualizzabili come mappa sia in 2D che in 3D e con possibilità di aggiornamento online.

Quanto costa

Il listino prezzi ufficiale non è ancora disponibile, ma per farsi un’idea si può prendere come riferimento la Mercedes Classe A 35 AMG, che parte da poco più di 47.000 euro. La A 45 AMG da 387 CV dovrebbe infatti costare circa 10.000 euro in più, partendo cioè intorno ai 57.000 euro, salendo invece intorno ai 65.000 euro con la A 45 S AMG da 421 CV. Per la CLA 45 AMG, invece, bisognerà probabilmente aggiungere ancora una cifra compresa fra i 5.000 e i 7.000 euro, a parità di motorizzazione. In attesa che arrivino sul mercato anche i nuovi modelli delle due rivali dirette per questa Mercedes, ovvero l’Audi RS 3 e la Ford Focus RS.

Mercedes-AMG A 45 S 4MATIC+

Motore 4 cilindri in linea 2.0 turbo
Potenza 421 CV
Coppia Massima 500 Nm
Trasmissione Doppia frizione 8G SPEEDSHIFT DCT AMG
Velocità Massima 270 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 3,9 secondi
Consumi 8,3 l/100 km
Emissioni 189 g/km CO2

Fotogallery: Nuova Mercedes-AMG A 45 4MATIC+