L'approfondimento del Garage di Motor1.com Italia si concentra sull'evoluzione dei sistemi di bordo presenti sulla nuova B-SUV ceca

Negli ultimi anni Skoda ci ha abituato a dei piacevoli tocchi di praticità sparsi dalla griglia anteriore fino al bagagliaio. Piccoli, ma grandi, aiuti analogici pensati per rendere più pratica la vita con l'auto non solo durante la guida.

Il mercato, però, è in costante evoluzione e sembra che per restare al passo queste chicche non bastino; motivo per cui Skoda ha deciso di implementare le nuove vetture con sistemi digitali di ultima generazione. Potendo attingere dalle tecnologie del gruppo Volkswagen, a partire dalla Scala, il risultato vede auto con sistemi connessi pensati per rendere la permanenza a bordo meno stressante e più sicura, concetto molto a caro al marchio ceco. 

Prima un ripasso

A nostro avviso, infatti, vale sempre la pena perdere qualche minuto per esaminare tutti i pratici accessori che da tempo Skoda propone di serie sulle proprie vetture. Il più famoso di tutti è l'ombrello all'interno delle portiere, proprio come le Rolls, che ha il suo pratico spazio pensato per mantenere l'acqua lontana dall'abitacolo. Sempre parlando di portiere non mancano le protezioni che fuoriescono per evitare graffi della carrozzeria nostra e degli altri quando apriamo la portiera, magari in un parcheggio stretto.

Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus

Immancabile nella collezione è la torcia nel bagagliaio, che, appunto, non funziona solo come luce di cortesia ma può essere anche estratta in caso di necessità. Lo sportellino che protegge il tappo del serbatoio integra un altro accessorio molto utile, la spatola per togliere il ghiaccio dai vetri nelle giornate più fredde e può anche essere usate per misurare lo spessore del battistrada. Si continua poi con il tappo del serbatoio del liquido lavavetri che quando si apre diventa un imbuto per non sprecare nemmeno una goccia del liquido; mentre, se torniamo, all'interno troviamo le tasche ai lati degli schienali e la clip sulla parte bassa del montante A per il biglietto dell'autostrada e simili.

Verso nuove funzionalità

Far parte di un grande gruppo come quello tedesco è di sicuro un gran vantaggio per Skoda, che in questo ultimo periodo ha cominciato a raccogliere i frutti del lavoro svolto insieme agli altri tecnici, che tra gli altri ha dato vita al sistema multimediale MIB 3. Si tratta della piattaforma per l'infotainment più avanzata del gruppo, capace di connettersi in rete e aggiornare costantemente la situazione di traffico e meteo, oltre a fornire una connessione wi-fi ai passeggeri.

Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus

Su Kamiq, tra l'altro debutta anche Laura, l'assistente vocale pensata per snellire le faccende che di solito richiedono azioni come distogliere gli occhi dalla strada o togliere le mani dal volante. L'idea del nome serve per dare più familiarità al sistema e anche se non è evoluto come altri visti su auto di marchi premium, è comunque capace di impostare la navigazione, accedere alla rubrica per le chiamate, leggere i messaggi e trovare punti utili come stazioni di rifornimento, bar, ristoranti con il semplice comando vocale. L'interfaccia, invece, può contare su due schermi opzionali di circa 10 e 9".

Skoda Kamiq Focus

Il primo è quello del cockpit virtuale, che può essere ampiamente customizzato e che da accesso a tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, Lo schermo centrale invece, con funzionalità gesture e touch, visualizza le informazioni relative a contenuti multimediali e navigazione, aggiungendo anche il comando per l'aria condizionata, visto che adesso la regolazione dell'intensità della ventola passa da qua. I tasti fisici per temperatura e modalità auto rimangono, ma è forse questa una delle parti che convince meno, visto che anche Laura non riesce ad intervenire su questo aspetto con il comando vocale. 

Adas di secondo livello di serie

Ecco cosa colpisce di più dell'allestimento della Kamiq per il nostro mercato, la presenza degli assistenti alla guida di secondo livello. si tratta di cruise control adattivo (da 0 a 160 km/h) e lane assist che insieme garantiscono un maggior livello di sicurezza, vista la capacità di adeguare la velocità in base al veicolo che precede e di evitare l'uscita involontaria dalla propria corsia. Il sistema integra anche la frenata automatica di emergenza e come optional c'è il side assist, capace di monitorare un'area di 70 metri dietro all'auto e avvertirvi nel caso ci siano altri utenti della strada in corrispondenza del vostro angolo cieco. 

Skoda Kamiq Focus
Skoda Kamiq Focus

Questa democratizzazione della tecnologia volta ad aumentare la sicurezza, che negli ultimi anni ha ridotto gli incidenti stradali del 38%, è uno dei punti su cui Skoda si è concentrata di più al fine di offrire le due versioni presenti a listino già complete di questi sistemi. 

Fotogallery: Skoda Kamiq nel Garage di Motor1.com Italia. Il Focus