20 CV ma anche 33 kg (e un po' di elettronica) in meno: la versione "posteriore" della V10 di Sant'Agata restituisce sensazioni genuine

Quando si tratta di guida ad alte prestazioni, il progresso non è sempre una buona cosa. Certo, ci ha permesso di guidare berline e familiari da 800 CV e avere sistemi di infotainment completi di telemetria, ma è anche responsabile del costante aumento dei pesi a vuoto dei veicoli, dei motori ormai tutti turbocompressi - più potenti ma meno emozionanti - e di sistemi di sicurezza pronti a rimproverare qualsiasi potenziale intemperanza.

Fortunatamente, la Lamborghini Huracán Evo RWD a due ruote motrici ha l'antidoto a ciascuno di questi problemi. E con un prezzo consigliato di 194.520 euro, che sono 53.000 in meno rispetto alla sua controparte a trazione integrale, la 610-4 Performante, non è soltanto la Lamborghini più "accessibile" che si possa acquistare oggi, ma un'auto fatta per ricordare che l'esperienza di guida sarà sempre più importante delle cifre su una scheda tecnica.

Com'è fuori

Come suggerisce il nome, la differenza principale tra la Huracán Evo standard e la "RWD", è che l'ultima novità di Lamborghini scarica la potenza esclusivamente attraverso le ruote posteriori. Ma per farlo al meglio, si fa aiutare da un pacchetto aerodinamico pesantemente rivisto che porta un aumento del 73% del carico, con un miglioramento tangibile della stabilità che si fa apprezzare quando il tachimetro si avvicina a 250 km/h. E ancora di più quando si frena.

A livello puramente estetico, cambiano appena i fascioni: la RWD ha prese d'aria anteriori maggiorate, un nuovo "labbro" e un estrattore dell'aria in nero lucido specifico.

Fotogallery: Lamborghini Huracan Evo RWD: la prova in pista

Com'è dentro

Il motore resta il V10 aspirato da 5.2 litri, qui con 610 CV e 560 Nm (ovvero le specifiche della Huracan "prima maniera"), che ulula piacevolmente mentre i giri salgono verso la linea rossa posta a 8.500 giri/min. Il tutto accompagnati da un sistema di scarico centrale ereditato dalla versione Performante. La trasmissione a doppia frizione e a 7 rapporti offre ancora cambi di marcia quasi istantanei, e sebbene abbia una potenza inferiore di circa 20 CV rispetto alla Huracán Evo a trazione integrale, la coupé RWD è più leggera di 33 kg, avendo eliminato la trasmissione alle ruote anteriori. Cosa che si traduce in uno sprint da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi per una velocità di punta di oltre 300 all'ora. Insomma, è tutt'altro che un "chiodo"...

2020 sedili Lamborghini Huracan Evo RWD

Piacere di guida

I nostri colleghi di Motor1.com USA hanno guidato la Evo RWD insieme agli uomini Lamborghini, a cominciare da Alessandro Farmeschi (CEO di Lamborghini per la regione delle Americhe), sfruttando l'impianto del Willow Springs International Raceway, dove mettere alla prova la versione coupé e per guidare successivamente una più "turistica" Evo RWD Spyder, questa volta sulle strade e le autostrade vicine al tracciato.

La sessione di test in pista è iniziata in modalità Strada, la più "soft" disponibile sulla Huracán: anche se l'obiettivo principale dei primi giri era quello di riabituarsi al tracciato, è stato possibile notare quasi immediatamente l'assenza del sistema di sterzo posteriore dell'Evo di serie. Il primo contatto di Motor1.com USA con la Huracán Evo standard è avvenuto su questa stessa pista l'anno scorso, e all'epoca il paragone con cui è stato descritto il sistema è stato l'immagine di un granchio che cammina, seguendo i lunghi cordoli di WilloW Springs.

2020 Lamborghini Huracan Evo RWD profilo azione

Sebbene in teoria l'Evo RWD dovrebbe richiedere un po' più di input dello sterzo per mantenere la stessa traiettoria a un'andatura simile (e quindi saturare l'aderenza delle gomme un po' prima), in realtà le curve in velocità sono sembrate molto più naturali senza il retrotreno autosterzante, che dove presente invece funziona spesso di concerto con il Torque Vectoring, in situazioni al limite.

Il passaggio alla modalità Sport migliora ulteriormente la sensazione, perché Lamborghini l'ha programmata per consentire un maggiore sovrasterzo rispetto sia alla modalità Strada che alla Corsa, pensata per la guida in pista: quest'ultimo programma di guida ha l'obiettivo di mantenere la traiettoria "ordinata", per permettere di girare il più velocemente possibile.

"In modalità Sport, siamo in grado di ottenere una percentuale perfetta di sovrasterzo con l'acceleratore costante" ha affermato il tecnico capo di Lamborghini, Maurizio Reggiani. "E questo ti dà la percezione di avere il pieno controllo". In ogni caso, il passaggio alla modalità Corsa e la disattivazione del controllo della trazione tramite il pulsante sulla console vale il costo del biglietto anche per chi siede solamente sugli spalti...

2020 Spoiler Lamborghini Huracan Evo RWD

Curiosità

Senza un sistema di trazione integrale con cui confrontarsi, gli ingegneri hanno sostituito il sistema predittivo Lamborghini Vehicle Dynamics Integration (LVDI) con il nuovo Performance Traction Control System (P-TCS), appositamente sviluppato. Anche il Torque Vectoring è stato escluso per la mancanza di coppia attiva alle ruote anteriori, e come già sottolineato manca anche il sistema di sterzo posteriore che ha debuttato sulla Evo standard.

Quanto costa

Meno di 195.000 euro abbiamo detto: abbastanza per giocarsela con la Porsche 911 GT3 RS, che supera i 200.000 euro ma non di molto, restando su modelli "tutto dietro".

La scheda della Lamborghini Huracàn Evo RWD

Motore 5.2 V10
Potenza  610 CV
Trasmissione 7 rapporti doppia frizione
Trazione posteriore
Accelerazione 0-100 km/h 3,3 secondi
Velocità massima 325 km/h
Peso 1.389 kg
Prezzo base 194.520 euro