Come si definisce il lusso? Comprare oggetti che non servono ma capaci di emozionare? Tempo per se stessi? Se le cose stanno così l'Audi A8 restyling rappresenta il vero lusso. Soprattutto nella versione a passo lungo, che ministri, manager, capi di stato utilizzano come ufficio mobile. E la domanda allora è: questo restyling riduce il divario con la nuova Mercedes Classe S? Per rispondere i nostri colleghi di Motor1 Germania hanno provato la A8 L come 60 TFSI quattro.

Una lunga storia

All'interno della gamma Audi, la A8 gioca il ruolo di punta di diamante dal 1994, anno in cui venne presentata come erede della V8. Quasi 30 anni di carriera, con la quarta generazione introdotta nel 2017 e rinnovata a fine 2021 con un restyling non radicale ma che aggiorna i punti giusti, come la calandra single-frame più larga con nuove cromature, prese d'aria laterali verticali e ridisegnate o i proiettori con un design nuovo. La parte posteriore è dominata da ampi paraurti cromati, una firma luminosa personalizzabile grazie alle luci OLED.

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

Il restyling poi cambia quasi impercettibilmente le dimensioni dell'ammiraglia Audi solo minimamente. Con un passo di 3,00 metri, l'Audi A8 è lunga 5,19 metri, larga 1,95 metri e alta 1,47 metri. La versione a passo lungo è notevolmente più lunga a 5,32 metri, con lo spazio extra a vantaggio di chi siede dietro. E per il mercato cinese c'è poi la A8 L Horch, con lunghezza di 5,45 metri.

Poco male però, i 5,32 metri dell'ammiraglia dei 4 Anelli bastano e avanzano: c'è spazio ovunque, si possono accavallare le gambe oppure mettere i piedi su un predellino che "sorge" dai sedili anteriori. Una cosa è certa: Audi ha creato una piccola oasi di benessere per il riposo e/o il lavoro.

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

Comfort ai massimi livelli

Tra i punti forti della A8 a passo lungo c'è il sedile reclinabile. Offre numerose opzioni di regolazione e il già citato poggiapiedi, riscaldabile e massaggiante, massaggi anche per la schiena grazie a 18 cuscinetti pneumatici nascosti sotto lo schienale. Ci sono poi poggiatesta regolabili elettricamente, una console centrale che divide le 2 poltrone (con minifrigo incluso), tavolini pieghevoli, climatizzatore automatico comfort a 4 zone e 2 schermi da 10,1" ancorati sui sedili anteriori.

Da qui si possono controllare alcune funzioni del sistema di infotainment, grazie anche a un telecomando touch grosso come un tablet. E per gli amanti della musica c'è un impianto audio Bang & Olufsen Advanced Sound System da 1.920 Watt e 23 altoparlanti, compresi gli affascinanti tweeter a scomparsa sulla plancia, con suono 3D.

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

Lusso e digital

Tutto incredibile fino a questo momento, tuttavia l'ammiraglia Audi ha naturalmente bisogno di un autista in carne e ossa, nonostante i circa 40 sistemi di assistenza alla guida. Così passo dalla poltrona posteriore al sedile del conducente. Anche qui potrete sentirvi gran bene bene ed essere massaggiati dai vari cuscinetti immersi nel sedile.

Il centro di controllo dell'Audi A8 si basa su due display (da 10,1 e 8,6 pollici) e sul controllo vocale naturale, da iniziare con le parole d'ordine "Hey Audi!" La strumentazione digitale con head-up display (opzionale) completano l'opera di digitalizzazione. Di monitor non ne mancano quindi, ma senza l'effetto da "cinema" delle Mercedes Classe S ed EQS. Ed è qui che l'età della A8 diventa - positivamente - evidente.

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

Correre in salotto

Per quanto riguarda le motorizzazioni ci sono 5 diverse opzioni per l'Audi A8 restyling, dai V6 TFSI e V6 TDI, tutti 3.0 di cilindrata, al powertrain plug-in TFSI e, che combina un motore V6 TFSI e un motore elettrico, al V8 4.0 TFSI. Quest'ultimo è disponibile per l'A8 e l'S8 in diversi livelli di potenza. E no, chi ha amato e ama il V12 rimarrà a bocca asciutta.

Proprio il V8 rappresenta il top di gamma, con la versione da 460 CV e 660 Nm di coppia per la A8 "normale" e quella da 571 CV e 800 Nm per la S8. E se pensate che solo la versione sportiva abbia prestazioni "super" beh, la A8 L 60 TFSI quattro scatta da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. Non male per oltre 2,1 tonnellate di auto, distribuite su un'enorme lunghezza di 5,32 metri. Ci si immette in autostrada, si preme l'acceleratore e ci si ritrova proiettati ai 130 km/h in un "amen".

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

Velocissima, ma con un assetto che non ha quell'effetto "vellutato" citato nel comunicato stampa. Nonostante l'assetto si regoli automaticamente, grazie a dei motori elettrici, analizzando in tempo reale numerosi parametri, i cerchi da 20" si fanno sentire su strade particolarmente sconnesse. Nulla di cui lamentarsi eccessivamente, sia chiaro, ma non ci si sente completamente scollegati dalla strada. Ma c'è anche un lato positivo: lo sterzo attivo (opzionale) l'Audi A8 notevolmente facile da gestire.

I prezzi

L'Audi A8 L 60 TFSI protagonista della prova costa (in Germania, ndr) esattamente 124.000 euro, col sovrapprezzo per il passo lungo di "appena" 3.500 euro. Parliamo però del prezzo base: infarcita com'era di optional l'ammiraglia che ho guidato raggiungeva i 177.000 euro.

E se pensate che la passo lungo sia "troppa", penso che sia questa la A8 che ha davvero senso, con tutto quello spazio nella parte posteriore. Chi l'auto la vuole invece guidare potrebbe (e non sarebbe un doversi accontentare) scegliere una A6, più compatta ma con abitacolo molto simile a quello della A8. E poi i prezzi: la berlina media parte da 55.700 euro (in Italia).

Test dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)

E se state pianificando un cambio di carriera per diventare  cancelliere/presidente/dittatore/re nel prossimo futuro, ma non vi fidate particolarmente del vostro popolo, col restyling l'Audi A8 beneficia anche versione blindata chiamata A8 L Security, mossa dal V8 biturbo da 571 CV. In questo caso, però, il conto sarà ben più alto.

Per quanto riguarda i prezzi per l'Italia l'Audi A8 restyling partono da 100.800 euro per la versione 50 TDI, con la versione a passo lungo che attacca invece a 108.100 euro. La motorizzazione plug-in costa invece 115.500 euro, 122.800 quella a passo lungo, infine per l'Audi S8 sono richiesti 154.500 euro, 

Fotogallery: Foto - La prova dell'Audi A8 L 60 TFSI quattro (2022)