La versione M60 della BMW iX è quella più potente in assoluto. Svelata a sorpresa i primi giorni del 2022, ha subito conquistato il pubblico per la sua potenza e la sua autonomia.

I nostri colleghi di Motor1.com Deutschland l'hanno provata in anteprima proprio nei giorni del 50esimo anniversario del reparto Motorsport della Casa. L'obiettivo? Scoprire come va davvero. Ecco le loro impressioni.

Spirito M per l'elettrica più potente

La BMW iX M60 è l'auto elettrica firmata M più potente di sempre. Con 619 CV e 1.015 Nm di coppia assicura delle prestazioni interessanti anche sulla carta, non solo in fatto di velocità assoluta.

La filosofia con cui BMW ha progettato le sue ultime auto elettriche è molto semplice. Il team di ingegneri a lavoro sulle auto a zero emissioni firmate M si è concentrato per ottenere un comportamento dinamico molto vicino alle loro controparti termiche.

BMW iX M60 (2022)

Questo perché la Casa dell'Elica ha stimato che, almeno per il mercato statunitense, ogni 20 BMW iX prodotte almeno una sarà in versione M60. Si tratta di un numero certamente elevato di auto con le quali il Brand non può permettersi di tradire le aspettative dei clienti più affezionati.

A tal proposito i nostri colleghi tedeschi hanno chiesto a Johann Kistler, padre e ideatore del progetto iX, quali sono i vantaggi della versione firmata M rispetto alle altre.

L'ingegnere ha risposto che la prima grande differenza della M60 rispetto alla più tradizionale 50 si trova nella potenza generata. Sulla carta però, in continuo i motori posti sotto al grande SUV di Monaco firmato M sono in grado di sviluppare soltanto fino a 397 kW, circa 12 kW in più rispetto alla versione più tradizionale 50.

Sottili differenze

I 455 kW o 619 CV dichiarati sono disponibili solo in fase di boost per 10 secondi. Il dato più importante che stupisce riguardo la M60 sono però i 250 Nm di coppia in più in modalità sport, che sommati agli altri già presenti utilizzando il Launch Control raggiungono l'incredibile valore di 1.100 Nm complessivi.

Valori che fanno schizzare da 0 a 100 km/h la iX M60 in appena 3,8 secondi, fino a una velocità massima di 250 km/h.

BMW iX M60 (2022)
BMW iX M60 (2022)
BMW iX M60 (2022)

Kistler aggiunge poi che l'obiettivo principale delle normali versioni della iX è sempre stato il comfort. Con il modello M, il progetto è stato spostato verso la vera sportività, sotto molti punti di vista.

Primo tra tutti le sospensioni pneumatiche, ora di serie, insieme alle ruote posteriori sterzanti, in abbinamento a barre antirollio specifiche più rigide e a un rapporto di sterzo molto più diretto.

All'interno, l'auto resta sostanzialmente invariata rispetto alla iX xDrive50 a confronto con la quale la versione M60 risulta essere poco appariscente anche nell'aspetto esterno. Le uniche sostanziali differenze sono il badge M60 sul portellone posteriore, i cerchi in lega da 22 pollici con alette in carbonio e alcuni dettagli color rame.

Veloce e agile

Tutte le modifiche apportate alla versione 50 per realizzare la M60 garantiscono i loro benefici soprattutto durante la guida. Il motore posteriore della versione firmata M è il vero responsabile dell'aumento delle prestazioni rispetto alle versioni standard. Per generare la potenza extra in fase di boost, i tecnici tedeschi hanno montato un rotore interno più lungo di 20 millimetri, dei magneti più grandi e un sistema di controllo a sei fasi.

I nostri colleghi tedeschi hanno avuto modo di testare l'accelerazione della iX sportiva sulle autobahn tedesche, nei tratti senza limiti, ottenendo un'accelerazione da 100 a 180 km/h in grado quasi di "spaesare" anche i piloti più esperti.

BMW iX M60 (2022)

Se siete preoccupati dei consumi che tali prestazioni possono generare, BMW ha dichiarato che rispetto alla versione 50, i consumi della M non dovrebbero variare di molto. In effetti la media raggiunto secondo il computer di bordo dai nostri colleghi durante i tanti test è stata di 24 kWh/100 km, seguendo un percorso misto composto da traffico cittadino, strade di campagna e autostrade. Numeri accompagnati in sottofondo dalle sonorità create ad hoc da Hans Zimmer.

Affrontando alcune curve con la M60 poi, si capisce subito secondo i nostri colleghi che si tratta di una versione messa a punto dal reparto sportivo della Casa. Questo in particolare per quanto riguarda lo sterzo, più preciso e meno "ballerino" delle ultime M prodotte, in grado di restituire un feedback pulito e sincero.

Come si sta dentro

Come per l'estetica, anche negli interni la più sportiva delle iX non si differenzia molto dalle altre versioni. I rivestimenti sono sempre morbidi e in Alcantara, con sedute alte e sedili contenitivi. Quello che viene esagerato sul nuovo SUV elettrico di Monaco secondo i nostri colleghi è la semplicità del design interno, forse eccessiva e che ricorda in parte un certo produttore di mobili scandinavo. Un pregio a volte, ma non quando si tratta di un'auto dal costo di 135.500 euro (in Germania).

BMW iX M60 (2022)

Sempre secondo i colleghi tedeschi, c'è poi un po' troppa plastica sulla console centrale con poca presenza di legno per un'auto premium. Un aspetto rimarcato anche dall'assenza di tasti fisici, sostituiti con dei tasti touch meno pratici e più "distrattivi".

Quanto costa

La massima espressione della serie iX di BMW si fa notare soprattutto per le sue prestazioni di guida di assoluto rilievo, un netto salto in avanti rispetto all'iX 50, escluso questo aspetto le differenze sono piuttosto marginali per il sovrapprezzo necessario, pari in Italia a 30.500 euro.

Nel nostro Paese, infatti, la BMW iX M60 ha un listino base di 134.500 euro contro i 104.000 euro della iX xDrive50.

Fotogallery: Foto - BMW iX M60 (2022)

Bmw iX

Motore Un motore elettrico da 190 kW e uno da 360 kW
Potenza 455 kW (619 CV)
Coppia Massima 1.015 Nm
Trazione Integrale elettrica
Accelerazione 0-100 km/h 3,8 secondi
Velocità Massima 250 km/h
Consumi 21,9 - 24,5 kWh/100 km (WLTP). Nel test 24,9 kWh/100 km
Batteria 105,2 kWh (utilizzabile)
Autonomia in elettrico 502 - 561 km (WLTP)
Tipo di ricarica bis 11 kW AC; bis 195 kW DC
Tempo di ricarica <11h AC; 39 min 10-80 % DC
Lunghezza 4.953 mm
Larghezza 1.967 mm
Altezza 1.696 mm
Peso 2.659 kg
Capacità di carico 576 kg
Capacità di carico 500-1.750 litri
Capacità di traino 2.500 kg
Prezzo base 135.500 Euro (in Germania)