La GLE è una delle punte di diamante della gamma SUV premium di Mercedes e nel 2023 si è aggiornata nel classico restyling di metà carriera. È cambiata fuori nel design sia davanti che dietro ma soprattutto sotto il cofano dove ora ci sono solo motori ibridi sia a benzina che diesel.

La protagonista del Perché Comprarla di oggi è la 450d spinta dal 3.0 a 6 cilindri in linea a gasolio da 387 CV. Vediamo nel dettaglio come è fatta e come va.

Clicca per leggere
Dimensioni | Interni | Guida | Consumi | Prezzi

Pregi e difetti

Ci piace Non ci piace
Comfort di marcia Nel bagagliaio non ci sono tasti o leve per abbattere gli schienali della seconda fila
Qualità percepita e costruttiva di alto livello Guidando con il sedile avanzato, il volante copre parte dello schermo dell'infotainment
Tecnologia e infotainment  
Gamma motori completa: benzina e diesel tutti ibridi  

Verdetto

8.6 / 10

Se si pensa a un SUV di lusso, a un SUV premium nel vero senso della parola, non si può non tirare in ballo Mercedes con la GLE che ormai da anni e anni è uno dei punti di riferimento assoluti della categoria. Da fuori è elegante, passa inosservata con classe, dentro è fatta benissimo riuscendo a sposare alla grande tecnologia e ricercatezza dei materiali. È un modello che fa della poliedricità la sua forza: è comoda su strada, si guida bene, riesce alla grande in offroad e sotto il cofano può vantare una gamma motori super completa tra benzina e diesel, tutti ibridi mild e plug-in ricaricabili.

Mercedes GLE 2023

Mercedes GLE 2023

Dimensioni, bagagliaio e spazio

Le linee morbide e le forme levigate e muscolose non mascherano le dimensioni importanti della GLE che è lunga più di 4 metri e 90, circa 2 specchietti inclusi e alta 1 e 80. I presupposti trovano conferma non appena ci si accomoda a bordo dato che è super spaziosa, si viaggia comodissimi e il bagagliaio è grande, nella media della categoria.

Sono 630 i litri di capacità minima a disposizione, che scendono a circa 500 sulle versioni ibride plug-in. La soglia è alta ma, se ci sono le sospensioni pneumatiche, può essere abbassata per facilitare le manovre di carico. Lo spazio in generale è molto ben rifinito e regolare nelle forme, con una retina laterale, una serie di anelli, di ganci e una 12V a disposizione. Sotto il piano c’è un doppiofondo molto grande che può essere ampiamente sfruttato e in cui entra la cappelliera una volta tolta e gli schienali della seconda fila possono essere abbattuti in configurazione 40-20-40.

Mercedes GLE 2023

Mercedes GLE 2023

Accomodandosi dietro si apprezza subito lo spazio a disposizione che è tantissimo anche per i più alti in tutte le direzioni. I sedili sono morbidi e comodi compreso quello centrale per cui si può viaggiare in cinque senza problemi o, se si è in quattro, sfruttando il bracciolo che ha anche due portabicchieri integrati. Sul tunnel ci sono la plancia da cui regolare la climatizzazione e le bocchette dell’aria, un vano e due prese USB C. Sui montanti poi si trovano altre due bocchette extra.

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,92 metri

Larghezza

1,95 metri

Altezza

1,80 metri

Passo

2,99 metri

Dentro

 

Bagagliaio

630 litri

Plancia e comandi

Basta fare attenzione al suono della portiera per capire che aria tira. Secco, corposo, trasmette l'idea di pesatezza e, quindi, di sicurezza. La GLE è fatta molto bene sia per quanto riguarda la qualità dei materiali di rivestimento sia per la solidità degli assemblaggi generali. E poi, anche l’occhio vuole la sua parte e qui, tra design e tecnologia, ne esce sicuramente appagato.

L'aggiornamento del 2023 ha portato con sé il nuovo volante a razze sdoppiate e nuove possibilità di personalizzazione dei materiali e dei rivestimenti della plancia a cui si può attingere grazie al programma Manufaktur della casa. L’ambiente è curato e super rifinito e i materiali tutti di ottima qualità, anche quelli nelle parti più basse e nascoste dell’abitacolo, e si ha sempre una bella sensazione di ariosità. I sedili sono morbidi e l’attenzione al dettaglio maniacale, come potete vedere cliccando sul video qui sopra in copertina.

Mercedes GLE

Mercedes GLE

Lo spazio quindi non manca, anche per quanto riguarda i vani portaoggetti: le tasche nelle portiere e quello nel bracciolo centrale sono mediamente grandi, in quest’ultimo c’è anche una presa USB C, così come il cassetto davanti al sedile del passeggero che nasconde all’interno la boccetta per il profumo ambientale dell’abitacolo, oltre ad essere dotato di serratura. Sul tunnel, sotto una paratia mobile, ecco i due portabicchieri, che possono essere riscaldati o rinfrescati, vicino alla piastra per ricaricare il telefono a induzione, a due prese USB C e a una 12 V.  

Come va e quanto consuma

Siete mai entrati in uno di quegli studi di registrazione completamente isolati dall’esterno? Ecco, sulla GLE ci si sente proprio così, sembra di viaggiare su un’altra lunghezza d’onda, più alti delle auto intorno e in uno stato di assoluta rilassatezza sia per l’ambiente che mette a proprio agio, sia per la leggerezza e la fluidità dei comandi e delle risposte dell’auto.

Questo non vuol dire che non sia un’auto impegnativa perché in città gli oltre 4 metri e 90 di lunghezza e i quasi 2 di larghezza si sentono tutti quando ci si deve infilare nelle strade strette o muoversi nel traffico. È però agile perché le manovre si fanno in un attimo grazie alle quattro ruote sterzanti, con quelle dietro che alle basse velocità girano in controfase rispetto a quelle davanti accorciando virtualmente il passo. 

È comodissimo poi avere il cambio sul piantone dello sterzo come da trazione Mercedes, la visibilità è ottima da tutti i lati grazie alla linea di cintura bassa, le superfici vetrate ampie e i grandi specchietti e poi in manovra c’è di tutto e di più, dai sensori perimetrali alle telecamere a 360° che hanno una risoluzione nitidissima.

Mercedes GLE 2023

Mercedes GLE 2023

Sembra di viaggiare quindi in una bolla e questo senso di levitazione è restituito anche dalle sospensioni a controllo elettronico pneumatiche che possono essere abbassata o alzate in caso di necessità o quando si butta la GLE in fuoristrada. In città fanno letteralmente miracoli perché buche, rotaie e pavé sembrano non esistere, ci si passa sopra e in abitacolo non arriva praticamente nulla, né vibrazioni né scossoni. Ci si muove sempre con nonchalance e il merito qui è anche del cambio a 9 marce che è fluido e puntuale e che con questo motore si trova alla perfezione.

Si tratta di un turbodiesel 3.0 a sei cilindri con tecnologia mild hybrid, per cui è omologato come ibrido e in alcune città si può anche parcheggiare gratis sulle strisce blu, da 387 CV complessivi e 750 Nm di coppia massima che permettono a questa GLE di muoversi sempre con un filo di gas sfruttando le marce basse a vantaggio dei consumi e del comfort di marcia. Le prestazioni non sono per niente male perché scatta da 0 a 100 in meno di 6 secondi e la velocità massima è di 250 km/h.

Mercedes GLE 2023

Mercedes GLE 2023

Tornando all’assetto, quando si alza il ritmo alla guida può essere irrigidito andando a giocare con le modalità di guida, ce n’è anche una Individual personalizzabile, in modo da limitare l’inevitabile rollio che ci si aspetta e che si trova su un’auto del genere da oltre 2.200 kg. Riesce però a contenere bene i movimenti di cassa rendendo la GLE più affilata di quanto si possa immaginare, merito anche di un anteriore preciso e di uno sterzo non troppo pesante e diretto ma progressivo e lineare.

In generale alla guida l’elemento che mi ha convinto di meno è il freno perché ha una corsa piuttosto lunga e deve essere premuto tanto per garantire la giusta decelerazione soprattutto alle alte velocità. Però è proprio questo contesto, quello autostradale, a fare della GLE una macchina perfetta su cui viaggiare: è super comoda e insonorizzata dall’esterno sotto tutti i punti di vista: rumore del motore, fruscii aerodinamici e rotolamento delle gomme sono sempre lontani dall’abitacolo.

Per quanto riguarda i consumi, in città si fanno poco più di 8 km con un litro di gasolio. In autostrada a velocità di codice si sta sui 13 e mezzo mentre in extraurbano si possono superare i 17. Il tutto per una media di circa 12 km al litro che corrispondono a 8,4 litri ogni 100 km. 

Versione provata

 

Motore

V6 3.0 turbodiesel + elettrico

Potenza

387 CV

Coppia

750 Nm

Cambio

Automatico a 9 marce

Trazione

Integrale

Prezzi e concorrenti

La Mercedes GLE ha un prezzo di listino che parte da circa 84.000 euro per la 300d a gasolio mild hybrid da 289 CV in allestimento base Advanced, con il diesel più potente, quello di questa prova, da circa 97 mila. Ci sono poi tre benzina e si passa dai 94.500 euro del 450 da 401 CV alle due versioni più sportive firmate AMG da 435 e 634 CV. Per queste bisogna mettere in conto almeno 123 e 157 mila euro rispettivamente. Per ultime, ma non per importanza, le ibride plug-in sia a benzina da poco più di 98 mila euro che diesel, con la 350 de che parte da circa 94.800 euro.

Tutte le versioni hanno di serie la trazione integrale 4matic e possono essere scelte in configurazione a 7 posti per circa 1.100 euro in più. Sono cinque o sei invece gli allestimenti disponibili a seconda della motorizzazione scelta, con una differenza tra il base e il top di gamma che va da 16 a 21 mila euro.

Mercedes GLE 2023

Mercedes GLE 2023

La rivale diretta della GLE da ormai oltre due decenni è la BMW X5, con l’Audi Q7 che è arrivata più tardi e, a parità di dotazioni e motorizzazioni, è di qualche centimetro più lunga. Per blasone poi possiamo tirare in ballo anche la Range Rover Sport e la Porsche Cayenne, oppure la Maserati Levante, la Volvo XC90 e la Volkswagen Touareg.

Fotogallery: Mercedes GLE 2023, la prova