I SUV che offrono 7 posti non sono pochi, ma se lo fanno "vestendo" dimensioni compatte allora è tutta un'altra storia. La Mercedes GLB è una di questi. È uno degli ultimi modelli nati nella gamma dei SUV della Stella e si inserisce tra la GLA e la più grande GLC.

Il restyling di metà carriera, presentato nel 2023, va a rinfrescare leggermente l'estetica degli esterni, alcuni particolari dell'abitacolo e le dotazioni. Tutti gli altri dettagli li trovate qui sotto, nel nostro #PerchéComprarla.

Clicca per leggere
Dimensioni | Interni | Guida | Consumi | Prezzi

Pregi e difetti

Verdetto

7.8 / 10
Ci piace Non ci piace
Possibilità di avere 7 posti Utilizzo MBUX in marcia
Spazio a bordo Taratura mantenitore di corsia
Visibilità e comfort di guida Apple CarPlay e Android Auto a pagamento

Secondo tanti, è proprio così che un SUV compatto dovrebbe essere: robusto nelle forme e spaziosissimo nell’abitacolo. La GLB è ben rifinita, è confortevole anche nei viaggi lunghi e dà l’idea di essere sempre pronta per le più diverse necessità.

Foto - Mercedes GLB (2023)

Mercedes GLB 2024

Dimensioni, bagagliaio e spazio

La Mercedes GLB è lunga poco più di quattro metri e mezzo. Dalla sua ha le forme squadrate e regolari, perfette per ottimizzare gli spazi e le volumetrie interne. Partendo dal bagagliaio, con la configurazione a 7 posti chiaramente lo spazio è ridotto, adatto per qualche borsa morbida.

Mercedes GLB

Mercedes GLB 2024

Ci vuole poco per abbattere gli schienali e, così, il vano diventa molto sfruttabile. Ci sono degli anelli, una tasca laterale, due fasce elastiche e pure dei ganci alti ma, a proposito, sono molto intelligenti quelli sul portellone, perfetti magari per le attività all’aria aperta. Ci sono dei fermacinture per non averle d’intralcio e la cappelliera ha un suo piccolo doppiofondo. Per il resto, visti i sedili aggiuntivi, non si può abbassare l’altezza del pavimento. Il divano si abbatte in configurazione 40:20:40 ed è anche scorrevole, così non si crea una botola.

Foto - Mercedes GLB (2023)

Mercedes GLB 2024

Ovviamente questo agevola anche l’accesso alla terza fila e la rende più abitabile, magari da persone non tanto alte per via dello spazio in altezza non abbondante e per le ginocchia che restano troppo piegate. Comunque ci sono un portabicchieri e due prese USB-C illuminate con vano gommato per appoggiare il telefono.

Foto - Mercedes GLB (2023)

Mercedes GLB 2024

Nella seconda fila, invece, lo spazio abbonda anche per i più alti, a patto però di portare indietro il sedile. Al centro due prese USB-C sulla consolle e due vani un po’ troppo piccoli per essere davvero sfruttabili. Sopra, due bocchette orientabili. Il tunnel ruba poco spazio al centro, ma il divano è un po’ rigido per il quinto passeggero. Se invece si viaggia in quattro, il bracciolo cela due portabicchieri. Bella la sensazione di luce con tanto vetro attorno, e magari anche sopra col tetto panoramico.

Mercedes GLB

Mercedes GLB 2024

Le misure

 

Fuori

 

Lunghezza

4,63 metri

Larghezza

1,83 metri

Altezza

1,66 metri

Passo

2,83 metri

Dentro

 

Bagagliaio

560 – 1.755 litri (5 posti) / n.d. (7 posti)

Plancia e comandi

Dentro la GLB si percepisce una sensazione di robustezza coerente a quello che è il design esterno. La prima novità che salta all'occhio è il volante, ora con razze sdoppiate e tasti a sfioramento. La seconda è sul tunnel, dove il touchpad di controllo per l’infotainment lascia spazio a un portaoggetti poco profondo - e forse un po’ inutile - ma che almeno non raccatta la polvere col fondo removibile.

Foto - Mercedes GLB (2023)

Mercedes GLB 2024

Mercedes è stata la prima a credere fino in fondo alla scelta di posizionare il selettore di marcia sul piantone dello sterzo, ed ecco che il tunnel è libero di ospitare una ricarica wireless con affianco una presa USB-C retroilluminata, mentre sotto al bracciolo ce ne sono altre due, oltre a un bel po’ di spazio.

Furba la luce di cortesia che si accende quando capisce che ti stai allungando verso il cassetto anteriore, mediamente capiente e con una mensola interna, così come furbi sono gli incavi nei vani delle portiere per tenere il giubbetto catarifrangente oppure un ombrello senza rubare spazio agli altri oggetti. Bene che i comandi del climatizzatore siano fisici e separati e, tra l’altro, quando si abbassa o alza la temperatura il colore delle bocchette reagisce. Bella, infatti, l’illuminazione ambientale, ma al buio se la luminosità è alta si creano fastidiosi riflessi su cristalli e specchi.

Come va e quanto consuma

La GLB è una di quelle auto con la quale entri subito in confidenza, grazie a una visibilità ottima per via delle superfici vetrate regolari e verticali. Anche dietro si vede bene e poi c’è una retrocamera con un’ottima risoluzione, anche di notte, giusto magari l’immagine è un po’ piccola. E, ancora, c’è la posizione di guida che, grazie allo spazio disponibile per la testa, si può regolare bella alta.

Insomma, nonostante le dimensioni non siano proprio cittadine, negli spazi stretti questa GLB si rivela agile e, in generale, in città è piacevole grazie allo sterzo leggero, all’assorbimento molto buono anche con questo assetto da 19” e, ancora, con l’auto hold e l’intelligente telecamera che ti mostra l’immagine dei semafori, così non ti devi sporgere a cercarli.

Mercedes GLB

Mercedes GLB 2024

Non è prettamente "cittadino", invece, il motore dell’auto in prova, che è la 200d, dunque il 2.0 turbodiesel da 150 CV e 320 Nm a trazione anteriore (ma volendo si può avere anche 4MATIC). Velocità di punta di 201 km/h: la spinta c’è, l’erogazione è lineare ma è chiaro poi, anche dalla taratura dell’automatico a 8 rapporti, più dolce che pronto, che questo propulsore è fatto per le andature tranquille, turistiche, in modalità Eco o Comfort.

Non avendo le sospensioni a controllo elettronico, con la mappa Individual posso giocare solo con carico volante e erogazione, e invece la mappa Sport sì, aumenta il brio, ma in quel caso emerge la taratura tranquilla del cambio anche se si usano i paddle. Detto questo, la GLB tra le curve ha un comportamento morbido ma non cedevole, dunque la senti sempre composta, solida. In sintesi, ci si viaggia benissimo anche per lunghe tratte. In autostrada, considerando le forme squadrate, magari poco aerodinamiche, mi sarei aspettato più fruscii e invece è ben insonorizzata e si riesce a chiacchierare con un filo di voce anche a 130 orari.

Mercedes GLB

Mercedes GLB 2024

Parlando di consumi, la versione in prova ha registrato 13 km/l in città, oltre 20 km/l in extraurbano e oltre 16,5 km/l in autostrada, dunque la media è di 6,2 l/100 km.

Versione provata

 

Motore

2.0 turbodiesel

Potenza

150 CV

Coppia

320 Nm

Cambio

Automatico a 8 marce

Trazione

Anteriore

Prezzi e concorrenti

Il listino della Mercedes GLB 2024 parte da quasi 44.000 euro per la 180 a benzina da 136 CV, che è ibrida di tipo mild, così come la 200, da 163 CV e 48.000 euro, la 250 4MATIC che di CV ne ha 224 e costa circa 57.000 euro, e la AMG 35, da 306 CV e oltre 67.000 euro. La gamma diesel vede la 180 d, da 116 CV e 45.000 euro, la 200 d di questa prova, per 46.800 euro, lo stesso motore ma col 4MATIC per 49.000 euro e la 220 d 4MATIC da 190 CV e 55.600 euro. Ci sono 7 allestimenti con prezzo variabile a seconda della motorizzazione.

Foto - Mercedes GLB (2023)

Mercedes GLB 2024

Se consideriamo i SUV compatti a 7 posti, la prima rivale che può venire in mente è la Land Rover Discovery Sport. Il 2024 però è anche l’anno della nuova generazione di Peugeot 5008. Allargando lo sguardo invece ai SUV a 5 posti, solo per citarne alcune c’è la BMW X1 o la Volkswagen Tiguan. Rimanendo in casa Mercedes c'è la GLA, qualora lo spazio non sia la priorità, oppure la GLC, un’auto ottima che però è di segmento superiore, e dunque costa di più.

Fotogallery: Mercedes GLB restyling (2023)