Jeep Grand Cherokee, ha il fuoristrada nell’indole [VIDEO]

Le Jeep sono fra le poche automobili a non aver bisogno di descrizioni. Hanno forme possenti, linee massicce e un aspetto gagliardo, da fuoristrada vecchia maniera, che le rende più solide e appariscenti rispetto ai SUV oggi in voga, ideali per l'utilizzo su strada ma impacciati nello sterrato. Affrontare un percorso lontano dall'asfalto in compagnia di una Jeep rimane un'esperienza entusiasmante, grazie alle numerose soluzioni tecniche ed estetiche adottate per questo frangente: i paraurti molto squadrati, ad esempio, evitano di strusciare il fondo dell'auto contro oggetti sporgenti e migliorano la percezione degli ingombri. Anche se la lunghezza esterna è superiore ai 4,80 metri, come nel caso della Grand Cherokee, ovvero il modello più grande e costoso nel listino dell'azienda statunitense, che riceve dal 2017 una serie di accorgimenti per diventare ancora più Jeep: merito della nuova versione Trailhawk, che abbiamo provato lungo un tragitto ideale per metterne alla prova le capacità.


Com'è


L'allestimento Trailhawk, già disponibile per le Renegade e Cherokee, si rivolge a chi intende affrontare passaggi in fuoristrada anche impegnativo e adotta una serie di migliorie funzionali per lo scopo, a partire dall'adesivo nero sul cofano anteriore, che azzera i riflessi dovuti alla vernice e scongiura eventuali abbagliamenti. Fra le novità ci sono le protezioni maggiorate sulla carrozzeria, specchietti verniciati di grigio, log...