La prima auto del Lingotto fabbricata in Cina monta il 1.4 T-Jet e il cambio a doppia frizione TCT. Completa la gamma cinese, affiancando Fiat 500 e Freemont

Ecco le foto ufficiali della prima Fiat cinese, la Viaggio. A pochi giorni dalla diffusione di immagini teaser della 3 volumi derivata dalla Dodge Dart - a sua volta realizzata partendo dall'Alfa Romeo Giulietta - il Lingotto toglie il velo alla protagonista dello stand GAC-Fiat al Salone di Pechino (27 aprile - 2 maggio). Il nome cinese della Viaggio, "Fei Xiang", è legato all'idea di "volare" e battezza il primo modello fabbricato in Cina a partire dalla fine di giugno, per dare inizio alle consegne entro dicembre 22.

CINO-AMERICANA DISEGNATA IN ITALIA

La Fiat Viaggio nasce in Cina, da madre italiana (Alfa Romeo Giulietta) e padre americano (Dodge Dart) ed è stata concepita dal Centro Stile che abbiamo recentemente visitato per conoscere meglio la Fiat 5L. La carrozzeria a 3 volumi della Fiat Viaggio presenta luci a LED per la fanaleria di coda, con il frontale dominato dalla calandra orizzontale e dal cofano "ad omega". Il telaio, basato sul pianale CUSW - Compact US Wide, si contraddistingue invece per la carreggiata anteriore, (la più ampia del segmento, secondo quanto dichiara il costruttore).

MEDIA, MA GRANDE

L'abitacolo sfrutta le dimensioni esterne importanti per un'auto di segmento C (lunghezza 4,68 metri, larghezza ,85, passo 2,7) per offrire spazio a passeggeri e bagagli. Gli interni sono disponibili in due colori (bianco e beige), mentre il radio-navigatore con schermo touchscreen da 8,4" è riservato agli allestimenti top di gamma.

PRIMA FIAT COL DOPPIA-FRIZIONE

Le motorizzazioni della Fiat Viaggio prevedono l'adozione del .4 T-Jet a benzina, disponibile con 2 o 5 CV e abbinato sia alla trasmissione manuale a 5 marce sia all'automatica a 6 rapporti. L'unità in questione è il cambio a doppia frizione TCT della Giulietta (potete leggere qui le nostre impressioni di guida), che con la Viaggio viene utilizzato per la prima volta su un modello non incluso nella gamma Alfa Romeo.

DUE ANNI INSIEME AI CINESI

La Fiat Viaggio viene prodotta nel nuovo stabilimento di Changsha, nella provincia di Hunan, nato dalla joint venture tra Fiat e la cinese GAC (Guangzhou Automobile Group) e conforme agli standard globali di tutte le fabbriche Fiat-Chrysler sparse per il mondo. A due anni dalla costituzione del legame industriale, GAC e Fiat oggi contano 9 concessionarie e 25 autosaloni in tutta la Cina, che dispongono di una gamma composta da Fiat 5, Fiat Viaggio e Fiat Freemont.

Fiat-Chrysler: un nuovo accordo allarga la strada per la Cina

Foto di: Eleonora Lilli