A meno di un mese dal debutto ufficiale, l'aspetto definitivo si inizia a delineare

Al prossimo Salone di Ginevra Fiat presenterà la versione a 5 porte e 2 volumi della Tipo, cioè l'auto che rappresenta il ritorno del marchio del Lingotto nel segmento C più tradizionale, dopo l'abbandono della Bravo. Questo perché già la Tipo attuale, più per prezzo che per dimensioni, si posiziona già nel settore delle compatte, ma lo fa con una tipologia di carrozzeria che in Italia non è mai stata molto apprezzata, almeno non da 30 anni a questa parte. Ad ogni modo, della Tipo hatchback si sa praticamente tutto, le foto spia girano già da diverso tempo e, inoltre, noi di OmniAuto.it vi abbiamo già proposto il nostro rendering esclusivo. Oggi, invece, si aggiunge un ulteriore tassello al puzzle della nuova Tipo e si tratta del disegno di un brevetto che circola in rete.


Nel disegno, che ovviamente è molto semplice e prevede solo i contorni della carrozzeria dell'auto, disegnati in bianco e nero, si vede molto bene la vista del posteriore, che appare leggermente diverso da quanto avevamo ipotizzato nel rendering. Quello “brevettato”, infatti, è un profilo piuttosto classico e, nella forma dei fari posteriori, ricorda in qualche modo quello dell'Alfa Romeo Giulietta. Rispetto a quest'ultima, comunque, la coda ha uno sviluppo più importante, ma del resto sulla Tipo lo spazio di carico sarà molto più importante rispetto al design. A questo proposito, ricordiamo che la Tipo a due volumi sarà il secondo dei tre modelli previsti per il progetto Aegea. La station wagon, infatti, è attesa entro la fine dell'anno, verosimilmente al Salone di Parigi. Nella gamma motori, infine, non ci dovrebbero essere particolari novità, mentre gli interni potrebbero salire di livello quanto a rifiniture.

Fiat Tipo hatchback, sfugge l'immagine del brevetto del posteriore