Pomello del cambio bianco come quello impugnato da Steve McQuenn e 475 CV di potenza come la nuova GT Premium

L’inseguimento in auto più famoso nella storia del cinema rivive a Salone di Detroit in una serie speciale di Ford Mustang dedicata al film Bullit. Si tratta di un omaggio in occasione del giubileo dell’uscita del film nelle sale. 50 anni fa Steve McQueen alla guida di una Mustang GT fastback del 1968 animava con di traversi e salti le strade di San Francisco, oggi, gli appassionati potranno continuare a sognare con la serie speciale Mustang Bullit del 2018. L'auto è protagonista anche di uno spot che la vede assieme a Molly, la "terza generazione" della famiglia McQueen, nel far cantare il 5.0 l V8 da 475 CV fra le curve a gomito di un parcheggio alla ricerca dell’unico posto disponibile.


Cambio manuale e pomello bianco


Per la Mustang serie speciale Bullit, Ford ha scelto il cambio manuale e ha personalizzato la leva con un pomello tondo bianco, come quello impugnato da Steve McQueen nel film. L'equipaggiamento è lo stesso delle Mustang GT Premium con lo scarico con valvola ad alte prestazioni "riaccordata" per riprodurre il suono caratteristico di un auto degli anni Sessanta, oltre al nuovo sistema di iniezione OpenAir e al collettore di aspirazione Shelby 350 con corpi farfallati da 87 mm. Altri equipaggiamenti di serie includono volante in pelle riscaldato e quadro strumenti LCD digitale da 12’’, identico nelle funzioni a quello della Mustang MY 2018, ma con un'immagine di benvenuto che riproduce l’auto anziché il classico pony.


Quasi tutto di serie


Limitate le scelte di tinta carrozzeria a Shadow Black e Dark Highland Green (la stessa dell'auto del film). Altre caratteristiche che rendono omaggio alla vettura che McQueen ha guidato in Bullit e sono i sottili accenti cromati attorno alla griglia frontale e ai finestrini anteriori, le ruote in alluminio da 19'', i freni Brembo verniciati di rosso e la griglia anteriore nera. Gli interni, rifiniti in pelle, presentano cuciture verdi sul cruscotto, pannelli delle portiere, consolle centrale e sedili. Di serie il pacchetto che include il navigatore, specchietti e sedile del conducente con funzione memory, impianto audio di ultima generazione e Blind Spot System. Completano la dotazione le sospensioni semi-attive MagneRide e sedili Recaro con rivestimenti in pelle nera.



Nuova Ford Mustang Bullit 2019: Bullit è tornato




50 anni dopo la nuva Ford Mustang Bullit è tornata per ricreare la stessa atmosfera dell'inseguimento più famoso del mondo in un diverso scenario

Fotogallery: Ford Mustang Bullit, serie speciale per i 50 anni del film