La casa tedesca lavorerà insieme alle HWA e Unicorn per costruire i 10 esemplari della sua hypercar

Sono attese in estate le prime consegne della Apollo Intensa Emozione, hypercar stradale costruita dalla tedesca Apollo Automobil (nota fino al 2013 come Gumpert) messa a punto insieme a due specialisti delle auto da corsa. La progettazione e la costruzione dell’auto sono opera infatti della tedesca HWA, un team basato ad Affalterbach (dove ha sede anche la AMG) che si è sempre occupato delle Mercedes da corsa, tanto da gestire quelle ufficiali nel campionato turismo tedesco, vincitrici di 8 titoli piloti e 11 costruttori dal 2000 al 2018.

Rigido anche senza roll bar

La Apollo Automobil si è rivolta invece alla Capricorn Group per il telaio, che è un monoscocca in fibra di carbonio talmente rigido da soddisfare i requisiti della categoria LMP2 (i prototipi per le gare di durata) senza aver bisogno di un roll bar all’interno.

La Capricorn si è occupata del telaio della Porsche 919 Hybrid, il prototipo vincitrice di tre edizioni della 24 Ore di Le Mans. Rispetto alla Intensa Emozione vista finora, quella definitiva avrà migliorie alle sospensioni, allo sterzo, al sistema di raffreddamento e all’interno.

Apollo Intensa Emozione

Un sogno per 10 fortunati

La casa tedesca non ha rivisto le linee della Intensa Emozione, che fanno il “verso” alle auto da corsa per effetto delle linee tese e votate all’aerodinamica, come denotano il labbro anteriore ben pronunciato, le aperture nel cofano anteriore e l’enorme ala posteriore, che sfrutta l’aria per schiacciare a terra la Intensa Emozione quando si chiedono le massime prestazioni al V12.

Il motore infatti è il pezzo forte dell’auto: è un aspirato 6.3 da 780 CV, in grado di assicurarle una velocità massima di 350 km/h. Ne verranno costruiti 10 esemplari.

Fotogallery: Apollo Intensa Emozione, il fascino dell'aspirato