La casa giapponese ha elaborato una strategia in vista dei prossimi 10 anni, quando punterà forte sull'elettrico

Toyota si è data 10 anni di tempo per arrivare a vendere 1 milione di veicoli elettrici l’anno.

Dovrebbe riuscirsi a partire dal 2030, quando avrà dato i suoi sfrutti la strategia messa a punto per favorire la diffusione nel mondo delle Toyota a zero emissioni, un genere di auto sul quale la casa giapponese sta iniziando a puntare dopo aver investito a lungo con i motori ibridi.

Arrivare ad 1 milione di veicoli elettrici l’anno non sarà facile, ma Toyota sa come riuscirci ed è per questo motivo che ha stilato un piano a “tappe” con cui indicare le linee guida per i prossimi 10 anni, che passa non soltanto dai nuovi modelli ma anche dal convincimento dei clienti e dagli accordi mirati.

Toyota Concept i-Ride

La prima nel 2020

La prima Toyota elettrica sarà venduta a partire dal 2020 in Cina, dove arriverà la variante con il motore elettrico della C-HR. Questa sarà la prima elettrica di grande serie per Toyota, che successivamente ha in programma di lanciare veicoli a batterie ultra-compatti per il Giappone: qui saranno disponibili microcar e veicoli in grado di accogliere anche portatori di handicap e guidatori anziani. Oltre a questi, inoltre, arriveranno una sorta di monopattino e una carrozzina per disabili.

Toyota insomma sta lavorando ad una strategia su più fronti, perché in attesa di lanciare le auto vuole creare una gamma di veicoli alternativi.

Una meccanica per due 

Toyota punterà in modo più massiccio sulle auto non appena sarà pronta la meccanica e-TNGA, un telaio al quale sta lavorando con Subaru in grado di accogliere un motore sull’asse delle ruote anteriori (la trazione quindi sarà sulle ruote davanti), uno su quello posteriore oppure su entrambi (avrà il 4x4).

Da questo pianale saranno derivati sei modelli: una compatta, una berlina media, un SUV medio, un crossover medio, un van medio e un SUV grande. Questi arriveranno anche in Europa e negli Stati Uniti, dopo che la casa giapponese avrà stretto accordi per la fornitura delle batterie: oltre a Panasonic e Peve, partner di lunga data, la casa giapponese comprerà le pile anche dai colossi Catl e Toshiba.

Fotogallery: Toyota C-HR EV & Izoa EV