Le rate triennali sono di circa 250 euro al mese, con anticipo e maxi rata rifinanziabile

Anno nuovo, Volvo nuova? Potrebbe essere una possibilità, visto che le promozioni di Volvo, iniziate lo scorso ottobre, continuano fino al 31 gennaio 2020: vediamo, ad esempio, quanto si deve spendere per una station wagon da famiglia come la V60. La Volvo V60 D3 Business ha un listino di 39.430 euro, che scende a 35.128 euro, compreso un pacchetto di manutenzione ordinaria di 3 anni o 90.000 km.

Versando un anticipo di 11.628 euro, si pagano 35 rate da 248,29 euro (TAN fisso 3,95%, TAEG 4,78%), oltre alle consuete spese di gestione. Al termine, l’importo residuo di 17.564 euro può essere rifinanziato con tassi più alti (TAN fisso 9,95%, TAEG 10,80%) in 48 rate da 443,60 euro.

Vantaggi

Si tratta di un finanziamento classico, con sconto iniziale sul listino e rate non troppo elevate, ad un tasso abbastanza vantaggioso; nella rata sono anche compresi alcuni servizi. In caso di riscatto con rifinanziamento si va a spendere di più (il TAN è più del doppio), però va dato atto a Volvo di avere esemplificato anche questa eventualità, a differenza della maggior parte delle altre case, che omettono questo dato, pensando soprattutto alla restituzione o sostituzione dell’auto.

Svantaggi

Non sono comprese nell’importo IPT e PFU, e con l’aggiunta di qualche optional rispetto alla versione Business proposta, aumenterà anche l’importo totale. Rispetto ad altre offerte simili, l’anticipo di oltre 11.500 euro è piuttosto sostenuto, pur considerando la categoria della vettura, ed è più alto dell’importo da versare poi a rate: meglio in questo caso pensare alla permuta di un usato ancora ben quotato.

Fotogallery: Nuova Volvo V60