Il 3 cilindri turbo benzina dà la possibilità ai più giovani di approcciare la guida con le tecnologie più recenti per la sicurezza

L'Opel Corsa di ultima generazione poggia le sue basi sulla piattaforma CMP del gruppo PSA, che ormai oltre due anni fa ha rilevato il costruttore tedesco. Si tratta del modello più recente della casa e del primo modello completamente elettrico. Sul nostro sito trovare le prove e l'approfondimento dei nostri tester, ma stavolta ci concentriamo su un altro aspetto che rende la nuova utilitaria ancora più interessante e cioè la possibilità di essere guidata dai neopatentati grazie al motore a benzina, che a livello di allestimento conserva tutte le novità introdotte su questo capitolo della segmento B, adesso, franco-tedesca. 

Sempre più democratica

Con l'arrivo della tecnologia Matrix LED, disponibile su tutta la gamma, la Casa vuole sottolineare come si stia sforzando per rendere la più piccola del listino all'altezza delle sorelle più grandi quanto a tecnologie. La piattaforma condivisa con la Peugeot 208, ad esempio, da anche modo di accedere alla mobilità elettrica a prezzi umani e aiuta il costruttore a contenere le emissioni di CO2 in gamma. 

Per quanto riguarda i neopatentati, invece, Opel ha studiato una versione specifica della Corsa per quanto riguarda il rapporto peso potenza, che permette di regolare l'auto dal punto di vista legislativo ed assicurativo secondo le esigenze di chi ha appena preso la patente.

Fotogallery: Nuova Opel Corsa, ecco quella benzina e diesel

I dettagli

In primis bisogna considerare la potenza della vettura e in questo senso è stato scelto il motore benzina 1.2 L 75 CV nella versione elegance. La sicurezza viene garantita dalle tecnologie di ultima generazione, fino a poco tempo fa disponibili solo su vetture alto di gamma.

C'è, ad esempio, il sistema di frenata automatica di emergenza basato su radar che riconosce pedone e ciclisti, il sistema per la prevenzioni dei colpi di sonno, ADAS di secondo livello, navigazione on line, sistemi di riconoscimento dei segnali stradali e per quanto rigurda il multimedia non manca l'integrazione Apple e Android.

Non si compra 

Se l'auto viene intestata ad un neopatentato, cioè titolare della patente di guida da meno di un anno, è possibile accedere alla formula Free2Move Lease su 12 mesi di durata e 15.000 chilometri di percorrenza complessiva.

Sono compresi i servizi legati all'uso come la tassa di proprietà, la RCA, per infortunio conducente, incendio e furto e kasko, oltre alla la yutela legale. L'anticipo è di 1.726 Euro e segue un canone mensile di 299 Euro per 11 mesi (che può variare a seconda della regione). Nel canone è compresa l'IVA.