Un parallelo fra le due V8 per scoprire chi vince in potenza, prestazioni e prezzo

Negli USA la rivalità fra la Chevrolet Camaro e la Ford Mustang dura ormai da più di cinquant'anni, una sfida a suon di coupé sportive dai prezzi abbordabili che i veri appassionati di auto americane possono gustarsi anche da noi.

Le due “pony car” diventate presto delle poderose “muscle car” sono infatti in vendita in Italia e l’arrivo sul mercato della Camaro 2020 può portare i cultori del genere a chiedersi: quale scegliere? Per aiutare chi vuole guidare un mito americano su ruote abbiamo deciso di metterle a confronto su tecnica, prestazioni e prezzi. Seguiteci!

Due mitici V8 americani

La cosa che interessa di più gli acquirenti di queste sportive Made in USA è la potenza del motore V8 che sta sotto il lungo cofano e la sua capacità di divertire nella guida. Per questo il confronto parte proprio dal propulsore, in entrambi i casi un benzina 8 cilindri a V aspirato e di grossa cubatura.

Fotogallery: Chevrolet Camaro m.y. 2020

In quanto a cilindrata vince la Chevrolet Camaro 2SS con i suoi 6,2 litri contro i 5,0 litri della Ford Mustang V8 GT, a dimostrazione che i centimetri cubici sono fondamentali o, come dicono al di là dell’Atlantico, “no replacement for displacement”.

Fotogallery: Ford Mustang 2018

I 450 CV sono lo standard

A livello di potenza e coppia massima, due valori essenziali per questo confronto, la Camaro è ancora in leggero vantaggio, ma la Mustang raggiunge il suo picco a regimi motore più elevati. Entrambe hanno, come d’obbligo, la trazione posteriore con differenziale autobloccante.

Caratteristiche tecniche Chevrolet Camaro 2SS AT10 Ford Mustang GT 5.0 V8 Aut.
Motore V8 benzina, 6.162 cc V8 benzina, 5.038 cc
Potenza 455 CV (339,3 kW) SAE
a 6.000 giri/min

449 CV (331 kW)

a 7.000 giri/min

Coppia 614,3 Nm a 4.400 giri/min 529 Nm a 4.600 giri/min 
Trazione Posteriore Posteriore
Cambio Automatico 10 marce
(Ford/GM 10L80 MF6)
Automatico 10 marce
(Ford/GM 10R80)

Le versioni automatiche (l'unica disponibile per Camaro) montano entrambe lo stesso cambio a 10 marce. Si tratta della trasmissione Ford/GM sviluppata congiuntamente dai due gruppi americani e siglati rispettivamente 10L80 MF6 nel caso di Camaro e 10R80 per la Mustang, ma con un diverso rapporto finale.

Chevrolet Camaro 2020
Ford Mustang 2018

La Camaro vince in velocità

Arriviamo quindi alle prestazioni, ovvero velocità massima e tempi di accelerazione da 0 a 100 km/h. Anche in questo caso la Chevrolet Camaro 2SS 2020 ha la meglio sulla Ford Mustang, arrivando addirittura a 290 km/h, ove possibile, e impiegando un decimo di secondo in meno per toccare i cento orari da fermo.

Prestazioni Chevrolet Camaro 2SS AT10 Ford Mustang GT 5.0 V8 Aut.
Velocità massima 290 km/h 249 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 4,2 secondi

4,3 secondi

Misure quasi sovrapponibili

Continuiamo poi con le misure esterne e la massa. Entrambe sono coupé a 4 posti non proprio compatte, la Camaro a 2 porte e la Mustang GT a 3 porte grazie al portellone di coda, lunghe quasi 4,80 metri.

Dimensioni Chevrolet Camaro 2SS AT10 Ford Mustang GT 5.0 V8 Aut.
Lunghezza 4,78 m 4,78 m
Larghezza 1,89 m

1,91 m

Altezza 1,35 m

1,38 m

Passo 2,81 m

2,72 m

Peso 1.704 kg

1.756 kg

La Ford è addirittura più larga della Chevrolet e arriva a 1,91 metri, mentre sulla bilancia mettono due pesi molto simili e vicini ai 1.700 kg, con un leggero vantaggio per la Camaro. Le ruote della Camaro sono più grandi e arrivano a un diametro di 20 pollici contro i 19 pollici della Mustang.

Chevrolet Camaro 2020
Ford Mustang 2018

La Ford Mustang vince sul prezzo

Un ultimo raffronto d’obbligo è quello del prezzo, anche se dotazioni e finiture sono leggermente diverse fra le due sfidanti e giustifica in parte un netto divario di costo.

Chevrolet Camaro 2SS AT10 Coupé Ford Mustang GT 5.0 V8 Automatico 10 marce
60.950 euro 50.000 euro

La nuova Chevrolet Camaro 2SS AT10 Coupé viene infatti venduta in Italia (da Cavauto) a 60.950 euro, mentre la Ford Mustang Fastback GT 5.0 V8 è in vendita nelle concessionarie Ford a 50.000 euro, ovvero quasi 11.000 euro in meno della sfidante.