Dalla Audi e-tron alla Dacia Duster, ecco i nomi di auto che letti in altre lingue possono essere mal interpretati

La ricerca di un nome adatto per un nuovo modello è più complessa di quanto si possa pensare. Le Case infatti impiegano specialisti che controllano come suoni un nome e come si adatti alla gamma dei modelli. Uno dei fattori principali, però, è che deve essere facile da pronunciare in tutto il mondo e non deve avere connotazioni negative in alcuna lingua.

Eppure, non tutto va sempre secondo i piani: il nome della Toyota Corona è appena tornato alla ribalta per colpa della pandemia da Coronavirus, una sfortunata coincidenza impossibile da prevedere. Sarebbero invece stati evitabili altri nomi che, in alcuni mercati, non hanno certo un significato positivo e a volte hanno costretto veloci cambi in corsa per evitare figuracce.

Tra situazioni più o meno comiche, ecco gli esempi più lampanti.