L'uomo ha attirato l'attenzione su di sé nel parcheggio di un centro commerciale. Semafori rossi e strisce chiodate non lo fermano

Avreste mai pensato ad una smart fortwo come mezzo ideale per... scappare dalla polizia? Noi no ma questo video direttamente da Phoenix, Arizona, potrebbe farci ricredere.

Il protagonista è un signore di mezza età che, urlando, ha fatto scompiglio nel parcheggio di un centro commerciale attirando l'attenzione delle Forze dell'Ordine. Quando questi gli hanno detto di identificarsi, è scappato prendendo l'autostrada più vicina con la sua piccola due posti.

Semafori e strisce chiodate: nulla ferma la smart

È vero, non si tratta di un inseguimento entusiasmante, ma è strano vedere come una smart possa anche solo provare a scappare dai mezzi enormi e armati fino ai denti della polizia americana. Si tratta di un fuggitivo a tutti gli effetti anche se non si vedono scene rocambolesche in stile James Bond: all'inizio ci sono due auto alle calcagna della smart, con un elicottero che riprendere dall'alto tutta la scena. 

Indiscrezioni dicono che la smart, prima di essere inquadrata dalle telecamere, abbia passato alcuni semafori senza fermarsi al rosso e che l'autista abbia evitato le strisce chiodate lasciate a terra dalla polizia. Ma è quello che succede dopo che non si spiega, con gli agenti che mollano la presa e lasciano tutto nelle mani dell'elicottero che, oltre che a riprendere tutto e monitorare gli spostamenti della smart, può fare ben poco.

Chi era alla guida?

Alla fine sembra che la macchina proceda tranquillamente in autostrada come se nulla fosse, e questo ci fa pensare che alla guida della smart ci fosse una persona già nota alle Forze dell'Ordine e facilmente rintracciabile. Sappiamo bene infatti che non c'è da scherzare con la Polizia americana, e questo conferma la nostra tesi.

Tuttavia, mettendo da parte tutte le nostre supposizioni, il 22 aprile passerà alla storia come il giorno in cui una smart fortwo ha dato la paga alla polizia USA.