“Mollare tutto”? Ecco come hanno fatto Simone e Lucia, prima in moto poi in un camion in cui vivono da 3 anni. Imprevisti, difficoltà, come guadagnano? Ce lo dicono dal Messico!

Tra il dire e il fare c’è di mezzo… il coraggio. Possiamo comprare libri, guardare film, farci incantare da racconti epici ed emozionarci sognando il “mollo tutto” di qualcun altro, ma per compiere in prima persona quel passo è necessario appunto, coraggio. Ma non è tutto: una naturale predisposizione ad esplorare luoghi lontani, la capacità di sacrificare il superfluo, il saper comprendere e rispettare usi e costumi per noi sconosciuti, e questi sono solo alcune delle doti che bisognerà abbracciare.

Poi c’è chi amalgama il tutto col piacere di guidare mentre si esplora il mondo, ed ecco perché Simone e Lucia – altrimenti noti come Stepsover – rappresentano un mito per tantissimi moto-viaggiatori e camperisti o, più semplicemente, per altrettanti sognatori.

Simone e Lucia, si conoscono – neanche a dirlo – durante un viaggio sulle rispettive moto e ben presto iniziano a viaggiare insieme (ma su moto separate, ci mancherebbe), con itinerari sempre più impegnativi, dal Nord Africa fino all’Asia. Così come per il profilo Instagram, il loro canale YouTube è un'inesauribile fonte di mete e percorsi, raccontati con una naturalezza che crea dipendenza.

E ascoltandoli altrettanto intuibile come – nel corso del tempo – il loro modo di viaggiare sia cambiato: una, due settimane, un mese, non bastavano più ed è stato necessario evolversi. Dopo essere passati dalle moto al loro primo camion (un Unimog, ex ambulanza di nome Camillo, ndr) hanno capito che la successiva decisione radicale avrebbe dovuto trasformare la loro voglia di viaggiare in qualcosa di costante e duraturo. E ci sono riusciti, ma non senza sacrifici, impegno e tenacia.

E ora? Noi li abbiamo raggiunti durante la loro quarantena poco fuori da Città del Messico, dopo quasi tre anni di viaggio a bordo del loro Valentino, un camion camperizzato dalle caratteristiche formidabili costruito in diversi anni di duro lavoro e dopo le tante esperienze maturate in passato. Africa, Sud America, Centro America e poi via verso il Nord e l’Alaska.

Hanno le idee chiare su dove vogliono andare, ma non senza pianificare, organizzare, calcolare tempi, distanze e costi, soprattutto in caso di imprevisti. Rotture meccaniche, allagamenti, freddo intenso e caldo torrido, ma soprattutto persone. La loro esperienza è densamente popolata da incontri con popolazioni fantastiche o viaggiatori che, come loro, hanno scelto di vivere diversamente, ma intensamente.

E se volete conoscere la loro meta preferita, o la loro esperienza peggiore, oppure quali rotture li hanno messi a dura prova… bene, allora preparatevi a fare amicizia con un trio davvero speciale: Simone, Lucia & Valentino!