Aveva un piccolo motore ibrido, aerodinamica raffinata e pesava davvero poco

Nella primavera del 2014 la Volkswagen stupisce il mondo con la sua XL1, versione di produzione in piccola serie delle precedenti 1L ed L1.

Pochi sanno invece che nello stesso anno anche la Renault ha presentato una sua interpretazione dell'auto dai bassissimi consumi, la Eolab Concept.

Ibrida plug-in ultra efficiente

La Renault Eolab Concept esordisce al Salone di Parigi 2014 ed è il prototipo di un'auto compatta in grado di percorrere fino a 100 km con un litro di benzina, numero mirabolante che corrisponde a un consumo di 1 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 22 g/km. Questi risultati sono ottenuti con un propulsore ibrido plug-in e un'aerodinamica molto evoluta.

Fotogallery: Renault Eolab Concept 2014

Gli elementi chiave della ricetta Renault Eolab sono il motore 1.0 tre cilindri a benzina da 78 CV e 95 Nm abbinato ad un motore elettrico da 54 CV (40 kW) e 200 Nm. L'elettricità è immagazzinata in una batteria agli ioni di litio da 6,7 kWh ricaricabile alla spina; questa permette di percorrere fino a 60 km in modalità elettrica e di viaggiare fino a 120 km/h a zero emissioni.

Pesa 400 kg meno della Clio

Al posto del cambio CVT o del doppia frizione la Eolab monta una speciale trasmissione a tre rapporti senza frizione. Il peso è ridotto a soli 955 kg, un valore che risulta di 400 kg inferiore alla Renault Clio dell'epoca.

Renault Eolab Concept 2014

Buona parte della dieta sta nella carrozzeria che pesa 130 kg meno di quella della Clio. Fra l'altro la scocca è asimmetrica, con due portiere sul lato destro e una sola su quello sinistro.

Renault Eolab Concept 2014

Per ottenere questo risultato la casa francese usa un tetto in lega di magnesio da soli 4,5 kg, vetri ultrasottili e leggeri e lunotto in plastica, promettendo al contempo una riduzione della rumorosità interna.

Anche le razze delle ruote si chiudono in velocità

A livello di finezza aerodinamica la Renault Eolab risulta molto evoluta con un coefficiente di penetrazione (Cx) di 0,235 e un'efficienza aerodinamica (CdA o area di resistenza aerodinamica) di 0,47 che migliora la Clio del 30%. Questo significa che per viaggiare a 130 km/h il consumo scende di 1,2 l/100 km.

Renault Eolab Concept 2014

Il segreto sta, oltre che nelle linee filanti della carrozzeria, nelle sospensioni pneumatiche che abbassano la vettura di 2,5 cm oltre i 70 km/h, gli spoiler e alettoni che riducono la turbolenza del posteriore e i cerchi che in velocità chiudono gli spazi fra le razze. Queste carenature aerodinamiche si riaprono in caso di surriscaldamento dei freni, mentre speciali pneumatici da 15" con bassa resistenza al rotolamento garantiscono ulteriore riduzione nei consumi.

Infotainment rotante, orizzontale o verticale

Alla Renault Eolab Concept non mancano le idee neppure per l'abitacolo dove troviamo il quadro strumenti solidale con il piantone dello sterzo e quindi regolabile in altezza con quest'ultimo.

Renault Eolab Concept 2014

La stessa strumentazione è composta da due display simili a quelli di uno smartphone, mentre lo schermo centrale dell'infotainment da 11" può essere posizionato sia in verticale che in orizzontale.

Renault Eolab Concept 2014