Volendo si può avere anche con un più parsimonioso diesel. Voi come la prendereste?

Non è facile attirare l'attenzione della gente sulle strade della Florida, abitualmente percorse da auto di tutti i tipi e dimensioni.

Questa Jeep Gladiator 6x6 elaborata dalla So Flo Jeep però ha tutte le carte in regola per dire la sua: non solo per l'estetica che è cattivissima ma anche per il motore, un 6.2 V8 preso direttamente da Corvette.

Si parte da una Gladiator normale

Se lo volete ecco cosa bisogna fare: per prima cosa acquistare una Gladiator standard e successivamente consegnarlo alla So Flo Jeep che pensa ad "allungarlo" aggiungendoci un asse. Cambia ovviamente anche a livello di trasmissione con un nuovo differenziale che permette a tutte e sei le ruote di garantire trazione in contemporanea.

Fotogallery: Jeep Gladiator 6x6

È anche più alta di 12,7 cm, il che consente alle sospensioni un'escursione massima di oltre 35 cm. Per non compromettere la guida è stato ritarato lo sterzo, in modo da facilitare le manovre.

Anche l'estetica vuole la sua parte

In So Flo Jeep non si sono occupati solo della meccanica, ma anche dell'estetica che, adesso, ha un che di veicolo post apocalittico. Griglia e paraurti anteriore sono raccolti in un pezzo unico, mentre sul cofano un rigonfiamento in fibra di vetro incattivisce il colpo d'occhio generale. Insomma, non sfigurerebbe in un film della saga di Mad Max.

Non mancano una nuova intelaiatura per i fari e speciali luci che di notte illuminano le sospensioni. Insomma, un'astronave. Come sulla Gladiator tradizionale, anche qui possono essere rimosse le portiere e godersi il cielo togliendo la copertura superiore.

Non si conoscono i prezzi della variante più potente, ma a listino ce ne sono anche una ad etanolo a 140.000 dollari (circa 118.900 euro al cambio attuale) e una turbodiesel a 150.000 (circa 127.417 euro al cambio attuale).