Forme da crossover, spazi da monovolume, 150 kW di potenza e 520 km di autonomia, prezzi da 48.600 euro

Se con la ID.3 si può dire che Volkswagen abbia rotto il ghiaccio nei confronti della mobilità elettrica di nuova concezione, con la ID.4 parte la vera offensiva globale: perché è questo, posizionato nel settore di mercato di maggior crescita mondiale ossia quello dei SUV/crossover medi, il primo modello che la Casa introdurrà a tappeto nei principali mercati di tutti i continenti. Con prezzi italiani che partono da 48.600 euro per la ricca versione di lancio 1st edition.

La ID.4 sfrutta a fondo i vantaggi della piattaforma elettrica flessibile MEB, spingendo il passo a sfiorare i 2,8 metri a fronte di una lunghezza totale di poco inferiore ai 4,6 metri 1,85 di larghezza e 1,61 di altezza, e offrendo un abitacolo in stile “open space” favorito dall'assenza di qualunque ingombro meccanico, con bagagliaio da 543 litri.

Le forme esterne sono fluide e si concedono qualche contaminazione, come la fascia nera dall'andamento a onda nella parte bassa delle fiancate (molto di moda anche presso altri costruttori), prese d’aria anteriori un po’ più marcate e l’immancabile tetto a contrasto che diventa panoramico sulla versione meglio equipaggiata, mentre nel frontale e nel posteriore spiccano le fanalerie congiunte orizzontalmente da segmenti luminosi collegati al nuovo logo VW.

Si parte con 150 kW e oltre 500 km di autonomia

La prima variante parte, come era prevedibile, dal miglior gruppo propulsore della ID.3, il motore da 150 kW (204 CV) e 310 Nm di coppia alimentato dalla batteria da 77 kWh, anche se per il 2021 è già attesa una variante più potente dotata di doppio motore e dunque anche trazione integrale.

La batteria si compone di 12 moduli da 24 celle ciascuno, ha un peso complessivo di poco inferiore ai 500 kg ed è dotata di piastra di raffreddamento ad acqua: garantita 8 anni o 160.000 km per il 70% della sua capacità, assicura un’autonomia di circa 520 km che la Casa dichiara essere realistica e non teorica.

Volkswagen ID.4, le foto ufficiali
Volkswagen ID.4, le foto ufficiali

La ID.4 ha una velocità massima di 160 km/h e può accelerare da 0 a 100 km/h in appena 8,5 secondi, mentre la capacità di traino con rimorchio frenato arriva a 1.000 kg.

La ricarica, che supporta sorgenti in corrente continua fino a 125 kW di potenza con cui si immagazzina energia sufficiente per 320 km in circa mezz’ora. Il sistema di ricarica domestico propone invece diversi modelli di wallbox tutti da 11 kW.

L’interfaccia utente

Sulla ID.4 i comandi “fisici” del comparto infotainment e le regolazioni di bordo che non riguardano la guida sono stati interamente sostituiti dal sistema “touch”, con display centrale da 10 o 12 pollici.

Volkswagen ID.4, le foto ufficiali

Il sistema utilizza due computer separati da quelli che gestiscono motore e freni, dispone di comandi vocali avanzati per navigazione e audio capaci di capire anche il linguaggio informale. Il sistema si aggiorna da remoto tramite connessioni di rete, installando i nuovi files e programmi quando l’auto è spenta.

Naturalmente sono anche disponibili servizi di connessione We Connect Start che collegano l’auto allo smartphone del proprietario tramite apposite App che permettono il monitoraggio della vettura a distanza e la condivisione di informazioni come i dati sui flussi di traffico e l’indicazione delle stazioni di ricarica in tempo reale.

Doppia edizione lancio

Per ora, dunque, ID.4 annuncia una sola variante, ma con due specifiche edizione limitate chiamate 1st e 1st Max, in “tiratura” di 27.000 esemplari ciascuna, per la fase di lancio, dopodiché la produzione proseguirà con vetture preconfigurate allestite con dotazioni organizzate in pacchetti secondo le combinazioni più richieste, per rendere il lavoro della fabbrica più efficiente e rapido.

Fotogallery: Volkswagen ID.4, tutte le foto ufficiali

La 1st, che come detto in Germania costa 49.950 euro, si propone con cerchi da 20" Drammen, uno Style Pack esterno, vetri posteriori oscurati, illuminazione interna regolabile a 30 colori, pedaliera in acciaio, telecamera per la retromarcia e un sistema di climatizzazione completo di Climatronic (con o senza pompa di calore a seconda del mercato di destinazione) a due zone e riscaldamento di parabrezza, sedili anteriori e volante. Di serie anche navigatore Discover Pro e quattro prese USB oltre al pacchetto sicurezza che include Front Assist, cruise control attivo ACC stop & go e assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist.

La seconda offerta lancio si chiama 1st Max, è offerta sul mercato interno a 59.950 euro, ed aggiunge il tetto panoramico, i fari Matrix LED e le luci posteriori a LED 3D, cerchi Narvik da 21" e sospensioni a smorzamento regolabili DCC. Ci sono poi il portellone servoassistito, i sedili elettrici, il Climatronic a 3 zone, il display centrale da 12 pollici, l’Head-Up display con realtà aumentata e altri dispositivi per la sicurezza attiva come Travel Assist, Side Assist e l’Emergency Assist.