La compatta rifà il trucco al modello prestazionale, arricchito da una inedita Performance su cui debutta il cambio N DCT a 8 rapporti

Poche settimane fa, vi avevamo anticipato qualche indiscrezione sulla nuova edizione della Hyundai i30 N che, arrivata al restyling di metà carriera, riceve anche importanti novità dal punto di vista tecnico come il più volte citato cambio automatico doppia frizione N DCT a 8 rapporti.

Oggi la Casa coreana ha svelato nuovi dettagli sulla nuova versione della hot-hatch nata tra le curve e i cordoli del Nurburgring che punta su prestazioni ancora più elevate e su un design sportivo impreziosito da elementi stilistici dedicati. Il lancio sul mercato in Europa è previsto per l’inizio del 2021

Ancora più sportiva

Il design della i30 N riprende le linee delle varianti più tranquille della berlina coreana a cui sono stati aggiunti elementi appositamente progettati per migliorare l’efficienza termica e  le prestazioni dinamiche della vettura.

Fotogallery: Hyundai i30 N restyling

La griglia anteriore, ad esempio, si presenta con un disegno ottimizzato per favorire un miglior raffreddamento del motore mentre sul paraurti anteriore le tipiche alette aerodinamiche delimitano le feritoie studiate per diminuire la turbolenza nel comparto ruota e per migliorare il flusso d’aria.

Nuovi anche i gruppi ottici a LED con disegno a V orizzontale all'anteriore che ne aumentano l’impatto visivo su strada. Il posteriore ospita un inedito diffusore che contiene, uno per lato, i terminali di scarico di dimensioni maggiori

La nuova Hyundai i30 N può essere acquistata in sei tinte: Polar White, Engine Red, Sunset Red, Shadow Gray, Dark Knight e Phantom Black oltre all’esclusiva Performance Blue.

I30N o i30N Performance?

Come per la versione precedente, anche il restyling della hatchback sportiva coreana è disponibile in due varianti che vengono dotate di equipaggiamenti leggermente diversi. La versione “normale” i30 N è equipaggiata con cerchi in lega da 18” su cui vengono montati di serie Michelin Pilot Super Sport oltre che con i nuovi sistemi di sicurezza attiva del Hyundai SmartSense che comprendono la frenata automatica di emergenza, il riconoscimento dei pedoni e il sistema di mantenimento della corsia.

La versione con il Performance Package riceve i nuovi cerchi in lega da 19” forgiati che sono 14,4 kg più leggeri rispetto a quelli utilizzati in precedenza su cui vengono montate delle gomme Pirelli P Zero. A questo si aggiungono anche il classico differenziale autobloccante a controllo elettronico con tecnologia N Corner Carving e un impianto frenante maggiorato all’anteriore con dischi freno da 360 mm rispetto ai precedenti 345 mm.

Di serie su tutte e due le versioni troviamo il nuovo sistema di infotainment con schermo da 10,25 pollici, compatibile con Apple CarPlay e AndroidAuto, la funzione Rev Matching in scalata, il Launch Control e la barra duomi al posteriore.

Tra le novità proposte da Hyundai troviamo anche la possibilità di scegliere come optional i nuovi sedili N Light Seats che offrono un risparmio di 2,2 kg nel peso per ciascun sedile oltre ad un maggiore tenuta sulla parte lombare in curva.

Più potenza per la Performance

A livello tecnico, la versione standard è equipaggiata con il solito 2.0 T-GDI turbo benzina, abbinato al cambio manuale a 6 rapporti, che eroga una potenza massima di 250 CV e una coppia massima di 353 Nm. La versione più sportiva con il Performance Package guadagna, invece, 5 CV e 39 Nm rispetto al modello precedente salendo a 280 CV e 392 Nm di coppia massimi tra i 1.950 e i 4.600 giri/min.

In questo caso, la vettura potrà essere equipaggiata con il cambio manuale a 6 marce o con il nuovo cambio doppia frizione N DCT a 8 rapporti. La velocità massima è autolimitata per tutte e due le versioni a 250 km/h con la Performance che completa lo 0-100 km/h in 5,9 secondi, 0,2 secondi in meno rispetto al modello precedente.

Il nuovo cambio N DCT

La versione con il Performance Package da 280 CV, dicevamo, può essere equipaggiata con il nuovo cambio automatico N DCT a 8 rapporti, con doppia frizione a bagno d’olio, che ha permesso ai tecnici coreani di introdurre tre funzioni di guida specifiche.

Tra queste troviamo la N Grin Shift, che restituisce per 20 secondi le massime prestazioni ed è attivabile tramite un tasto sul volante, la N Power Shift, che si attiva automaticamente quando si preme l'acceleratore per oltre il 90% per ridurre al minimo le perdite di coppia nei cambio marcia, e la funzione N Track Sense che regola automaticamente il rapporto per restituire prestazioni ottimali.