Si chiama Graphite Capsule la nuova palette cromatica disponibile per il SUV di Sant’Agata, venduto in più di 10.000 esemplari

La Lamborghini Urus ci prende gusto e dopo la collezione Pearl Graphite il super SUV di Sant’Agata Bolognese si presenta alle porte dell’autunno con 4 nuove tinte, accompagnate da esclusive finiture per l’abitacolo, facenti parte del nuovo pacchetto Graphite Capsule.

Una serie di novità estetiche che comprendono prima di tutto 4 nuovi colori per la carrozzeria: Bianco Monocerus, Nero Noctis e i grigi Nimbus e Keres, accompagnati da inserti in colori a contrasto per alcuni dettagli come spoiler, splitter frontale e parti inferiori delle portiere. Esclusivi per la Urus Pearl Graphite i cerchi in lega da 23” con disegno dedicato.

Interni brillanti

All’interno, al fianco degli inserti in alluminio anodizzato e fibra di carbonio, si ritrovano le tinte Arancio Leonis, Arancio Dryope, Giallo Taurus e Verde Scanda (utilizzate per l’esterno) su tunnel centrale e profili dei sedili, disponibili anche ventilati e con rivestimento in Alcantara, soluzione esclusiva per la Pearl Graphite.

Lamborghini Urus - Capsula in grafite
Lamborghini Urus - Capsula in grafite

Rimangono naturalmente invariate le specifiche tecniche, col V8 biturbo da 650 CV e 850 Nm di coppia sotto al cofano, per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,6”.

Continua a macinare record

La nuova gamma Graphite Capsule arriva a poche settimane di distanza dall’annuncio della produzione della Lamborghini Urus numero 10.000, traguardo importante per il SUV, destinato a diventare la vettura più venduta della storia di Sant’Agata Bolognese.

Fotogallery: Lamborghini Urus Graphite Capsule