Abbiamo trovato questa Mazda MX-5 "Miata" in vendita solo poche ore fa, e mentre ci stavamo informando a riguardo, qualcuno l'ha effettivamente comprata. Dunque non è più in vendita, ma questo non significa che non valga la pena di dedicarle qualche momento di attenzione.

Questa roadster rialzata e irrobustita era stata inserita su GovPlanet, una piattaforma dove veicoli di ogni tipo (sequestrati o anche ex governativi) sono offerti ad acquirenti privati. La piccola Miata bianca "build" ci sollecita molte domande. Non abbiamo tutte le risposte, ma qualche informazione possiamo darvela.

Danneggiata, ma dal grande potenziale

Innanzitutto, molto probabilmente questa non è un'auto ex-governativa: a parte che nessuna agenzia avrebbe mai bisogno di una piccola e leggera roadster 1.6 quattro cilindri con ruote giganti, va anche detto che se fosse di proprietà militare avrebbe al massimo 50.000 km e molte ore in inattività.

Fotogallery: Mazda MX-5 NA "Monster Miata" (1992)

Di certo non è questo il caso, perché l'auto ha percorso esattamente 448.794 km da quando è uscita dalla fabbrica, nel 1992: sappiamo che il motore 1.6 delle Miata NA è particolarmente resistente e longevo, ma questo è uno fra i più chilometrati che ci sia capitato.

Genericamente diremmo che è una fortuna farsi 450.000 km su di una MX-5, qualunque serie sia, perché è sempre un piacere da guidare grazie alla trazione posteriore e al bilanciamento del peso (che fra l'altro è sempre molto ridotto), ma guardando le ruote giganti non siamo così sicuri che siano stati centinaia di migliaia di chilometri veramente godibili.

A giudicare dalle foto, poi, l'auto non è in condizioni proprio perfette: la carrozzeria ha molti danni, e l'interno ha sicuramente visto giorni migliori. E per quanto possa essere robusto, un motore 1.6 quattro cilindri con 450.000 km all'attivo avrà sicuramente bisogno di qualche riparazione.

Ciononostante, rimane un ottimo progetto con alto potenziale. E probabilmente, per 3.900 dollari (pari a circa 3.200 euro al cambio attuale), l'acquirente potrebbe anche aver fatto un affare...