Si chiama Automobili Estrema, la nuova factory italiana che si appresta a lanciare questa singolare supercar ad altissime prestazioni

L'universo delle hypercar, da quando si è deciso di allargare le maglie all'elettrificazione, ha prodotto tutta una serie di novità davvero interessanti, alcune delle quali hanno poi visto effettivamente la luce.

Oggi la nuova promessa 100% elettrica ad alte prestazioni si chiama Fulminea. Vettura che entrerà probabilmente in produzione a partire dal 2023. Poche le informazioni note, ma sufficienti ad assicurarle un posto tra le hypercar di spicco.

Decisamente italiana

La nuova Fulminea sarà prodotta dalla factory Automobili Estrema. Realtà dietro la quale si cela Gianfranco Pizzuto, in passato già fondatore della Fisker Automotive. La nuova azienda si avvale della collaborazione di svariati partner commerciali e ha la sua sede in quel di Merano.

Fotogallery: Automobili Estrema Fulminea

Di fatto si tratta di una realtà tutta in divenire, anche per questo motivo l'eventuale commercializzazione della nuova hypercar elettrica italiana è fissato nel 2023.

Ibrido sì, ma 100% elettrico

Il termine ibrido non deve confondere le idee, l'auto in oggetto sarà mossa da quattro motori elettrici e svilupperà, stando a quanto dichiarato, una potenza di 2.040 CV (dato relativo al picco).

Automobili Estrema Fulminea

È alla voce accumulatori che il termine ibrido torna alla ribalta. Infatti, la formazione tecnologica relativamente alle batterie, sarà formata da un pacco realizzato adoperando celle allo stato solido prodotte da ABEE (Avesta Battery Energy Engineering) e ultra-capacitori. Sarà progettato e prodotto in collaborazione con lo specialista IMECAR Elektronik.

Automobili Estrema Fulminea
Automobili Estrema Fulminea

 

La capacità complessiva di 100 kWh dovrebbe garantire un'autonomia secondo lo standard di omologazione WLTP pari a 520 km. Congiuntamente ai quattro motori elettrici la Fuminea potrebbe accelerare da 0 a 300 km/h in meno di 10 secondi.