L'obiettivo è quello di elettrificare l'intera gamma entro il 2025, partendo dalle attuali C4 elettrica e C5 Aircross ibrida plug-in

Sul calendario di Citroen il 2025 è cerchiato in rosso: entro 4 anni infatti la Casa francese intende elettrificare la propria gamma, offrendo versioni emissioni zero o ibride per ciascuno dei modelli a listino.

Un piano attivo già oggi e poggiato su 2 modelli come C4 elettrica e C5 Aircross ibrida plug-in. Modelli differenti con differenti livelli di elettrificazione, protagonisti della nostra guida all'acquisto che trovate su www.electricdays.it, il sito ufficiale dell'evento online Electric Days Digital 2021: una 5 giorni per parlare di auto elettrificate e mobilità sostenibile.

Elettrificazione per step

L'approccio di Citroen lascia da parte i primi 2 gradi di elettrificazione - vale a dire mild hybrid e full hybrid - attaccandosi direttamente alla spina con pacchi batteria più potenti ad alimentare motori elettrici che lavorano in solitaria o con unità endotermiche.

Citroen C4 elettrica (2021)
Citroen eC4
Citroen C5 Aircross Hybrid
Citroen C5 Aircross Plug-In Hybrid

Il primo caso è quello della nuova Citroen eC4, basata sulla piattaforma CMP che nella sua versione eCMP ospita solo ed unicamente unità 100% elettriche. Lungo 4,36 metri il crossover francese monta un pacco batterie da 50 kWh, ad alimentare un motore da 136 CV accoppiato all'asse anteriore, per un'autonomia dichiarata di 350 km.

Ma se l'elettrico può rappresentare un "balzo" troppo lungo e si preferiscono modelli che non abbandonino completamente motori endotermici, c'è la Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-In, versione ibrida ricaricabile alla spina del SUV francese. A muoverla ci pensa il PureTech 180 CV abbinato a un elettrico da 80 kW, per 225 CV totali e 55 km di autonomia a emissioni zero grazie alla batteria da 13,2 kWh.

Per tutte le informazioni potete visitare la pagina dedicata a Citroen sul sito degli Electric Days Digital 2021.