Berlina e coupé in versione Competition sono potenziate fino a 620 CV. C'è anche il kit carrozzeria in carbonio

Le nuove BMW M3M4, oltre ad aver fatto discutere il mondo degli appassionati per la scelta stilistica della nuova grande griglia verticale anteriore, restano fra le auto sportive più ambite, grazie anche ai 510 CV delle rispettive versioni Competition.

Chi però vuole andare oltre e puntare su potenze e prestazioni ancora più spinte può rivolgersi al mondo del tuning, come ad esempio lo specialista tedesco Manhart che anticipa look e caratteristiche delle versioni potenziate di berlina e coupé. I loro nomi sono rispettivamente Manhart MH3 600 e Manhart MH4 600 che raggiungono la soglia dei 620 CV.

620 CV per le Competition, 590 CV le versioni "standard"

Partiamo proprio dal pezzo forte di queste versioni elaborate, il motore biturbo benzina a sei cilindri in linea di 3 litri (della Competition) che passa dagli originari 510 CV e 650 Nm a quota 620 CV e 750 Nm. Chi invece sceglie la versione standard di M3 ed M4, vede la potenza salire da 480 CV a 590 CV dopo la cura Manhart.

Manhart MH3 600 e MH4 600

La suddetta cura Manhart passa per l'installazione della nuova centralina motore MHtronik Powerbox, ma anche per l'utilizzo di un nuovo impianto di scarico con filtro antiparticolato rivisto per migliorare la sonorità e di due terminali di scarico in fibra di carbonio.

Kit carrozzeria in fibra di carbonio

A questo si aggiunge, sulle Manhart MH3 ed MH4 600, un set di molle ribassate firmate H&R e le ruote in lega Concave One da 21" (anche di color oro o nere con filetto oro) che montano pneumatici 265/30 R21 davanti e 305/25 R21 dietro.

La finitura dorata può essere applicata anche alla carrozzeria delle due sportive tedesche con il kit di decal che può decorare tutta l'auto con speciali grafiche che arrivano anche al cofano motore, al tetto e al bagagliaio.

Manhart MH3 600 e MH4 600

A livello di carrozzeria si segnalano invece parti speciali in fibra di carbonio riservate al cofano motore, allo splitter frontale, allo spoiler di coda e al diffusore, oltre che alle bandelle laterali. Manhart promette anche l'arrivo di un secondo kit di elaborazione "fase 2" per BMW M3 ed M4 che sarà svelato a fine 2021.

Fotogallery: Manhart MH3 600 e MH4 600

Foto di: Redazione