La coupé di Stoccarda si aggiorna nei dettagli, fuori e dentro, e nei contenuti. Sotto il cofano i diesel sono tutti elettrificati

Anche per la Mercedes CLS è arrivato il momento del classico restyling di metà carriera. Un aggiornamento lieve che passerà inosservato ai meno attenti: cambia fuori e dentro nei dettagli e, sotto il cofano, i motori diesel sono ora tutti elettrificati.

A listino ci sono tre benzina, con potenze da 299 a 435 CV, e tre a gasolio, da 194 a 330 CV. Arriverà nelle concessionarie europee nel mese di luglio con i prezzi che non dovrebbero discostarsi da quelli attuali che partono da 78.730 euro. Nel frattempo, vediamo qui sotto nel dettaglio cosa è cambiato.

Fuori cambia poco

Davanti, il paraurti ha una forma diversa e, fin dalla versione base, ingloba ora nuove prese d'aria laterali che, insieme allo splitter cromato, contribuiscono a dare alla CLS un aspetto più aggressivo. Dietro, cambia tutta la zona inferiore, con un diffusore scuro delimitato in basso da una sottile linea cromata, mentre il profilo è ancora più dinamico grazie a due nuovi cerchi da 19" a cinque razze dal design aggiornato.

Mercedes-Benz CLS (2021)

Scegliendo tra gli optional le caratterizzazioni sportive del pacchetto AMG Line Exterior, cambiano i paraurti, ancora più spigolosi e sportivi, la posizione delle prese d'aria anteriori e la griglia del radiatore, in nero lucido con inserti cromati. Dietro, fa capolino un piccolo spoiler sul portellone del bagagliaio e, di fianco, le minigonne sono più evidenti e sagomate. In più, i cerchi sono da 20" e si possono scegliere anche con finitura grigia o nera.

Anche dentro si aggiorna nei dettagli 

All'interno, le novità principali riguardano le dotazioni e, in particolare, la possibilità di personalizzare sedili e superfici con nuovi rivestimenti. La consolle può essere scelta ora in legno di noce a poro aperto o in legno grigio lucido, mentre i sedili in pelle bicolore grigio Neva/grigio magma o marrone terra di Siena/nero. Per chi volesse qualcosa di unico, non mancano le personalizzazioni, con Mercedes che mette a disposizione dei clienti centinaia di combinazioni per soddisfare qualsiasi tipo di richiesta.

Mercedes-Benz CLS (2021)

Il volante cambia nel design (è diverso da quello sdoppiato dell'ultima Classe E) e, ora, è rifinito in nero lucido con bordi cromati, stessa finitura che si trova sulla leva di sinistra e su quella del cambio a destra. È capacitivo per cui, quando si utilizzano i sistemi di assistenza alla guida, rileva le mani del guidatore anche con un leggerissimo tocco e non c'è bisogno di muoverlo per confermare la propria presenza al volante. 

La AMG CLS 53 ha 435 CV

A beneficiare del restyling è anche la CLS più potente a listino, la 53 4MATIC+ firmata da AMG. Anche qui cambia il paraurti con nuovi inserti in nero lucido e la caratteristica griglia AMG a listelli verticali. Le cornici dei finestrini sono, di serie, in argento satinato ma, a richiesta con il pacchetto AMG Night, possono essere nere. Volendo, si può avere anche tutto in fibra di carbonio o in cromo scuro.

Gli interni sono molto simili a quelli della versione standard, fatta eccezione che per alcuni rivestimenti specifici dei sedili e per il volante, che qui adotta i due rotori digitali caratteristici delle ultime generazioni di AMG.

Fotogallery: Mercedes-AMG CLS 53 (2021)

Sotto il cofano, la CLS 53 4MATIC+ nasconde un sei cilindri mild hybrid da 435 CV, con il generatore di avviamento integrato che eroga, quando è richiesta la massima performance, più di 20 CV e 250 Nm di coppia extra. Il cambio è il collaudatissimo SPEEDSHIFT TCT 9G a nove marce mentre la trazione è integrale intelligente e può ripartire più del 50% della coppia motrice al retrotreno. Le sospensioni sono a controllo elettronico e, a livello di modalità di guida, il pilota può cucirsi addosso l'auto su misura: la più sportiva è la "Race", ma c'è anche la "Drift".

Al debutto, ecco una speciale AMG limitata a 300 esemplari

Con l'arrivo del restyling, Mercedes-AMG ha lanciato una speciale edizione limitata a 300 esemplari che si riconosce dalla verniciatura esterna bianco cashmere o grigio magno con finiture esterne in tinta, rispettivamente grigie scure o nere lucide.

Di serie ci sono i pacchetti AMG Night e AMG Night II che includono tutte le caratterizzazioni estetiche nere al posto di quelle cromate standard. Di serie c'è anche il pacchetto Dynamic Plus mentre all'interno ci sono sedili in pelle nappa bicolore nero/grigio, finiture decorative AMG in carbonio e volante in pelle nappa e dinamica con cuciture rosse.

I motori

A livello di motori, i tre benzina disponibili rimangono pressoché gli stessi della CLS pre-restyling. Cambiano però i diesel, che ora sono tutti mild hybrid, elettrificati con un sistema a 48 V.

  CLS 220d CLS 300d 4MATIC CLS 400d 4MATIC CLS 350 CLS 450 4MATIC CLS 53 4MATIC+
Alimentazione Diesel Diesel Diesel Benzina Benzina Benzina
Motore 2.0 quattro cilindri 2.0 quattro cilindri 3.0 sei cilindri 2.0 quattro cilindri 3.0 sei cilindri 3.0 sei cilindri
Potenza 194 CV 265 CV 330 CV 299 CV 367 CV 435 CV
Coppia 400 Nm 550 Nm 700 Nm 400 Nm 500 Nm 520 Nm
Accelerazione 0-100 km/h 7,5 secondi 6,4 secondi 5,2 secondi 6,1 secondi 4,8 secondi 4,5 secondi
Velocità massima 237 km/h 250 km/h 250 km/h 250 km/h 250 km/h 250 km/h

Fotogallery: Mercedes-Benz CLS (2021)