Stabilimento tra i più recenti, quello vicino a Barcellona è già avanti sulla transizione energetica e ha un futuro 100% elettrico

La vera crescita di un brand automobilistico si vede dai suoi siti produttivi e per Seat è particolarmente vero. Il complesso Martorell, che è al tempo stesso quartier generale e principale stabilimento europeo per il marchio spagnolo, ha infatti segnato il rilancio del marchio dopo l'ingresso nel Gruppo Volkswagen, per il quale è attualmente il terzo per estensione e con un ruolo non limitato alle attività della Casa.

Se infatti è vero che a Martorell si concentrano il grosso dei centri nevralgici di Seat e del neonato marchio Cupra, sua emanazione dal carattere sportivo, compresi il polo tecnologico e il design, dal 2011 lo stabilimento ha una linea di produzione dedicata ad Audi impiegata dapprima nella produzione della prima generazione della Q3 e successivamente alla nuova A1 Sportback. E malgrado al momento non sforni ancora nessun modello elettrico, il colosso tedesco punta a farne un polo d'eccellenza europeo per la mobilità a zero emissioni.

Il fulcro della svolta

L'inaugurazione risale al 1993, anche se il Technical Center è preesistente, essendo stato costruito da Set addirittura nel '73: frutto di un investimento di quasi 250 miliardi di pesetas, lo stabilimento di Martorell ha avviato l'attività con la Ibiza di seconda generazione e la sua derivate Cordoba e Cordoba Vario, affiancando lo storico impianto sito nella Zona Franca di Barcellona, da cui le attività produttive sono progressivamente state trasferite a Martorell lasciando soltanto la realizzazione di elementi e componenti in acciaio stampato e più di recente, elementi per i modelli su pianale MQB A0.

Martorell

La migliorata capacità produttiva ha accelerato l'espansione di Seat che appena sue anni dopo, nel '95, ha festeggiato il traguardo dei 10 milioni di veicoli prodotti. Con l'arrivo del nuovo millennio, la fabbrica ha sfornato l'intera famiglia delle Leon, Altea e Toledo, la piccola Arosa e persino la Exeo, berlina media derivata dalla Audi A4 del '99. Il trasferimento vero e proprio della sede operativa di Seat nel comprensorio di Martorell è invece avvenuto nel 2006, mentre l'anno seguente sono stati inaugurati il Prototype Development Center e il Design Center.

Martorell
Martorell

La rivoluzione energetica di oggi e di domani

Oggi le linee di produzione ospitano la maggiora parte dei modelli Seat e l'intera produzione del giovane marchio sportivo Cupra, compresa la Formentor che è il primo modello ”originale” progettato per questo brand dalla sua creazione, avvenuta nel 2018, ma è soltanto l'inizio.

Martorell

Se il primo modello totalmente elettrico, la CUPRA Born, è per ora stato allocato nella fabbrica Volkswagen di Zwichau, dove nasce la famiglia ID da cui deriva, Martorell ha comunque di fronte un destino elettrico, che passerà per la costruzione nei pressi dell'impianto principale di un sito produttivo dedicato alle batterie e, dal 2025, la produzione della nuova famiglia di citycar elettriche per tutti i marchi del gruppo.

Martorell
Martorell

Da qui prenderà il via il progetto recentemente annunciato dal CEO VW Herbert Diess di convertire l'intera attività di Martorell alla mobilità sostenibile. Nell'attesa, il processo verso la decarbonizzazione è già iniziato: dal 2009, il progetto Seat al Sol ha dato vita al più grande impianto a pannelli solari per la produzione di energia elettrica, che copre una superficie complessiva di 260.000 metri quadri tra tetti degli edifici principali e pensiline dell'area di parcheggio, e consente una riduzione di circa 7.000 tonnellate di CO2 l'anno.

Seguendo il piano di riduzione dell'impatto ambientale, iniziato nel 2011 con l'obiettivo di dimezzare entro il 2025 le emissioni complessive rispetto ai valori del 2010, a metà del 2018 lo stabilimento aveva già ottenuto una riduzione di oltre il 35% dei principali indicatori di impatto ambientale, dal consumo di acqua alla produzione di rifiuti, e una riduzione del 25% delle emissioni complessive, traguardo inizialmente fissato per il 2020.

Martorell
Martorell

 

Inoltre, il complesso è anche il centro logistico per la distribuzione dei ricambi di tutti i quattro marchi del Gruppo Volkswagen in Spagna e Portogallo.  

La scheda di Martorell

Inaugurazione 1993
Proprietà Volkswagen AG
Collocazione Martorell - Barcellona - Regione autonoma Catalana - Spagna
Superficie complessiva 2.800.000 metri quadrati
Dipendenti impiegati 12.500
Capacità produttiva 2.400 vetture al giorno, oltre 450.000 l'anno
Altre attività Centro tecnologico, Centro design, sviluppo prototipi, centro distribuzione ricambi Audi, Cupra, Seat, Skoda e Volkswagen, per la penisola iberica 
Modelli attualmente prodotti Seat Ibiza, Leon e Leon Sportstourer, Arona, Audi A1, Cupra Leon e Formentor
Modelli storici prodotti Ibiza (dalla 2a generazione) e Cordoba, Leon, Toledo, Altea, Exeo, Volkswagen Polo, Audi Q3
Modelli di prossima produzione Nuova famiglia citycar elettriche

Fotogallery: Lo stabilimento Seat di Martorell