Il restyling della Lamborghini Urus è in fase di sviluppo da diversi mesi, come dimostrano i tanti prototipi visti in strada e in pista.

Ora, però, un nuovo video spia sembra chiarire ulteriormente quali saranno i cambiamenti più importanti che vedremo nel modello in arrivo nel 2022.

Estetica semplificata

Il video è stato pubblicato su YouTube dallo spotter di supercar Varryx e riprende due Urus al lavoro vicino alla sede di Sant’Agata Bolognese. Per la prima volta, il modello restyling compare vicino a un’Urus attuale e ciò consente di comprendere meglio gli aggiornamenti estetici.

Come si poteva intuire dalle precedenti foto spia, i cambiamenti sono davvero minimi. Il frontale è stato ridisegnato per ottenere un look più semplice e sono state aggiunte nuove feritoie ai lati del paraurti anteriore. Anche il posteriore è cambiato: gli sfoghi dei freni sono stati spostati più vicino ai passaruota, probabilmente per migliorare la capacità di raffreddamento.

Le novità per motore e interni

Di recente, sempre Varryx aveva pubblicato un altro video spia in cui si vedeva un prototipo di Urus equipaggiato con speciali microfoni sul portellone. Tuttavia, è difficile capire se la Urus EVO “suonerà” in modo diverso da chi l’ha preceduta.

Non ci sono novità ufficiali per gli aggiornamenti al motore. È probabile che Lamborghini confermi il 4.0 V8 biturbo da 650 CV e 848 Nm. C’è chi pensa che la potenza verrà aumentata di qualche cavallo o che venga aggiunta un’ibrida plug-in da 820 CV, mentre altri rumors indicano che la Casa potrebbe ricalibrare solo alcuni aspetti come l’erogazione della coppia o la gestione della trazione.

Infine, è lecito aspettarsi qualche novità per il sistema d’infotainment, oltre a nuovi rivestimenti per gli interni e tinte per la carrozzeria. Entro la fine del 2021, la Urus “2.0” dovrebbe mostrarsi al mondo.

Fotogallery: Il rendering della Lamborghini Urus Evo