Dopo foto e informazioni abbiamo finalmente visto dal vivo la Toyota bZ4x (dove le prime lettere indicano la sigla "beyond zero"),il primo SUV 100% elettrico della Casa giapponese destinato a trasportare le 3 Ellissi in un nuovo mondo, convertendola alla filosofia full electric.

La convinzione del presidente Akio Toyoda è che il futuro dovrà essere sì ad emissioni zero, ma con tipi di propulsioni differenti. Il trend di mercato attuale, però, richiede soprattutto auto elettriche e le rivali di Toyota si sono già portate avanti parecchio.

Muscolosa e aerodinamica

Le dimensioni della Toyota bZ4x dicono lunghezza 4,69 metri, altezza 1,65 e larghezza 1,86, con forme e le proporzioni immutate rispetto alla concept mostrata la scorsa primavera al Salone di Shanghai. Toyota conferma un design futuristico e molto personale con pannelli scolpiti, passaruota squadrati e neri (che parlano la lingua dell'offroad) e un frontale imponente con sottili fari LED. Ci sono poi le ruote di misura fino a 20” e un posteriore elaborato con le luci che si “fondono” nella fiancata.

Il look muscoloso, però, non significa una minor cura aerodinamica. Oltre agli spoiler posteriori su lunotto e portellone, sono presenti un sottoscocca carenato e un’apertura nella mascherina frontale che convoglia l’aria nell’impianto di raffreddamento della batteria.

Lo sterzo del futuro

Grazie al generoso passo di 2,85 metri della piattaforma e-TNGA (concepita per i veicoli elettrici), l’abitacolo risulta piuttosto spazioso per i cinque occupanti e anche per i bagagli (452 litri la capacità minima del vano), con un vano molto sfruttabile grazie anche alla presenza di un comodo doppio fondo, anche se a causa del design della parte posteriore - con andamento da coupé - i valori non sono da record.

Toyota bZ4x (2022)

Non è limitata invece l'abitabilità, con tanto spazio per le gambe dei passeggeri posteriori, immersi nella luce grazie al tetto panoramico in cristallo (optional). Per chi invece preferisce massimizzare l'autonomia è presente un tetto con pannelli solari integrati che, secondo Toyota, regalano circa 1.800 km di percorrenza in più in un anno.

La plancia è dominata dall’enorme display dell’infotainment da cui si comanda la navigazione e tutte le funzioni di comfort e multimedialità della Toyota, oltre alla gestione di tutti gli infiniti sistemi di assistenza alla guida. Davanti al guidatore, invece, c’è il quadro strumenti digitale da 7” che mostra le principali informazioni sulla guida.

La vera chicca, però, è la possibilità di avere (in un secondo momento) un volante in stile “cloche” con comandi by-wire e forma simile a quella dello Yoke di Tesla e che, secondo Toyota, si può ruotare fino a 150° senza la necessità di incrociare le braccia.

Toyota bZ4x (2022)
Toyota bZ4x (2022)

Inoltre, sulla bZ4X debutta il One Motion Grip, ossia il sistema di sterzata steer-by-wire. In pratica, il movimento dal volante alle ruote non è trasmesso da organi meccanici, ma attraverso una centralina elettronica. In questo modo, si hanno più spazio per le gambe e meno ingombri complessivi.

Ha la trazione integrale e i pannelli solari

La bZ4X monta una batteria da 71,4 kWh che, a seconda degli allestimenti, consente un’autonomia massima superiore ai 450 km nel ciclo WLTP. Per supportare l’unità elettrica si può richiedere il tetto con pannelli solari integrati che, secondo Toyota, può far percorrere da solo fino a 1.800 km in più ogni anno.

La potenza della versione 4WD è scaricata attraverso due motori elettrici da 80 kW l’uno (217 CV totali e 336 Nm) sistemati uno sull’avantreno e uno sul retrotreno. Sviluppati in collaborazione con Subaru, possono essere gestiti in varie modalità per migliorare la guida nel fuoristrada su fango e neve.

Rimane disponibile anche una versione a trazione anteriore con 204 CV, 265 Nm di coppia e un’accelerazione 0-100 km/h di 8,4 secondi. La 4WD da 217,5 CV ha invece uno scatto di 7,7 secondi e una velocità massima invariata a 160 km/h.

Toyota bZ4x (2022)

L’auto può essere collegata ad una rete di ricarica rapida da 150 kW per raggiungere l’80% di “pieno” in 30 minuti.

Ulteriori dettagli sul primo SUV elettrico di Toyota verranno svelati il prossimo 2 dicembre. Nello stesso giorno aprirà la fase di preordine sul sito ufficiale della Casa.

Fotogallery: Toyota bZ4X (2022)