“Date a un bambino un foglio di carta, dei colori e chiedetegli di disegnare un automobile, sicuramente la farà rossa". Firmato Enzo Ferrari, l'uomo che il rosso l'ha reso più celebre che mai con le sue auto, che tutti noi ci immaginiamo sempre e comunque con carrozzeria di un bel rosso acceso. Ma se una Ferrari non fosse rossa? Se, ad esempio, vestisse un bel bianco come la Ferrari Daytona SP3 vista alle Finali Mondiali lo scorso weekend?

La nuova Icona del Cavallino infatti è stata mostrata in duplice veste: alle porte di Firenze, al cospetto di giornalisti e clienti, col rosso magma di ordinanza mentre all'interno della cornice del Mugello con livrea bianca e bande trasversali in grigio chiaro. Due colori molto differenti tra loro per un'auto unica.

Quale le dona di più?

Ora la domanda è di quelle esistenziali: quale tinta le dona maggiormente? I più tradizionalisti potrebbero optare per il rosso magma, stampato a fuoco nel DNA Ferrari e forse per un'auto appartenente alla famiglia "Icona", mossa dal motore che è icona di Ferrari, non ci potrebbe essere colore migliore.

Dall'altra parte un'auto speciale, prodotta in appena 599 unità - già tutte vendute - un colore non classico che ha reso celebre la Testarossa di James "Sonny" Crockett (vi ricordate "Miami Vice"?) ma che non capita di vedere tutti i giorni accompagnare una Ferrari.

C'è poi la questione luce: come abbiamo visto dal vivo il rosso permette di sottolineare al meglio i volumi e le sinuosità della Ferrari Daytona SP3, effetto che il bianco potrebbe invece non dare. Certo, poter avere entrambe in garage e apprezzarne le differenze sotto la luce sarebbe bellissimo.

A cambiare è di certo l'immagine che la nuova V12 di Maranello dà di sé: maggiormente racing o più elegante, senza dover aggiungere o togliere elementi alla carrozzeria ma semplicemente dandole i pigmenti colorati giusti.

La Ferrari Daytona SP3 vista dal vivo
Ferrari Daytona SP3 bianca

Icone colorate

Ma quella delle tinte particolari sembra essere una cifra stilistica propria delle Ferrari della famiglia Icona: già le Monza SP1 ed SP2 infatti sono state presentate (era il 2018) in grigio con inserti in giallo acceso o look total black. Scelte cromatiche a sottolineare ancora una volta l'unicità dell'auto che le sfoggia.

E voi, di che colore prendereste la Ferrari Daytona SP3?

Fotogallery: Foto - La Ferrari Daytona SP3 in bianco